Ultime news

SCAFATESE-CITTA’ DI NOCERA: 1-3, doppio Marcucci e Majella stendono i canarini

SCAFATESE (4-3-3): Capece; Vicinanza, Chiariello, Piscopo, Gallo; Guidelli Teta, Perone (1’st Borriello); Di Ruocco (38’st Sorrentino), Saurino, Zucca (26’st Vitiello). A disp. Fantasia, De Bellis, Aufiero, Romano. All. Macera

CITTA’ DI NOCERA (4-4-2): Amabile; Mozzillo, Cacace, Criscuolo, Fonzino; Vitolo, De Liguori, Di Pietro (17’st Lettieri), Scibilia (11’st Ferrentino); Majella (35’st Iuliano), Marcucci. A disp. Sorriso, Lordi, Del Gaudio, Genovese. All. Scotto

ARBITRO: sig. Calvarese di Termoli

MARCATORI: 5’st Mozzillo aut. (S), 8’st (rig.) e 43’st Marcucci (CN), 26′ st Majella (CN)

NOTE: giornata soleggiata. Spettatori circa 200. Ammoniti: Gallo (S), Scibilia (CN), Chiariello (S), Guidelli (CN), Cacace (CN). Espulso Vicinanza (S) per doppia ammonizione. Angoli: 9-1 Recupero: 1’pt; 7’st

Seconda vittoria esterna consecutiva per il Città di Nocera che batte tre a uno un’ottima Scafatese grazie alla doppietta di Marcucci e alla rete di Majella. Inutile, per i padroni di casa, il gol del vantaggio nato da una sfortunata autorete di Mozzillo. Il tecnico di casa Macera si affida al consueto 4-3-3, con Di Ruocco, Saurino e Zucca a formare il tridente offensivo. Chiavi del centrocampo affidate a Teta. Scotto è costretto a rinunciare agli infortunati Santoro, Carotenuto e Cuomo. Recupera in extremis Cacace che affianca Criscuolo al centro della difesa. In attacco confermati Marcucci e Majella.

Partenza sprint per il Città di Nocera, che al secondo minuto sfiora il vantaggio. Cross di Marcucci per Vitolo che colpisce di testa a botta sicura trovando il salvataggio sulla linea di Gallo. Un minuto dopo lo stesso terzino sinistro canarino si propone in attacco con una conclusione dalla distanza che non inquadra lo specchio della porta. Al 19’ altro squillo dei padroni di casa. Lo scatenato Gallo mette al centro per Saurino che spedisce alto da buona posizione. Gli ospiti faticano a creare gioco e azioni da gol pericolose al cospetto di una Scafatese ben messa in campo. Al 36’ un super Amabile evita la capitolazione su conclusione ravvicinata di Zucca. È l’ultima emozione della prima frazione che si conclude dopo un minuto di recupero.

La ripresa inizia con una novità nelle fila dei padroni di casa. Borriello prende il posto di uno spento Perone. Al quinto passa la Scafatese. Cross dalla destra di Guidelli e deviazione sfortunata di Mozzillo che beffa un incolpevole Amabile. Tre minuti dopo, però, il Città di Nocera trova l’immediato pareggio, con un calcio di rigore procurato da Cacace e trasformato da Marcucci. Al quattordicesimo i rossoneri vanno vicini al raddoppio. Sponda di Marcucci per Majella, che appoggia indietro per Ferrentino la cui conclusione termina di poco alta. Al 26′ gli ospiti passano in vantaggio. Lancio illuminante di Lettieri per Majella, che supera Capece con un delizioso pallonetto. La reazione dei canarini è rabbiosa. Alla mezz’ora cross di Vicinanza per Saurino che svetta di testa a centro area. Blocca senza difficoltà Amabile. Al 34’ è ancora Saurino ad andare vicino alla rete. La sua conclusione, sugli sviluppi di un angolo di Teta, termina alta. La Scafatese resta in dieci a cinque dal termine per l’espulsione di vicinanza; poco dopo i molossi chiudono i conti. Lancio di Ferrentino per Marcucci che, dal vertice destro dell’area di rigore, lascia partire una chirurgica conclusione di esterno che si insacca alle spalle di Capece. È l’episodio che taglia le gambe ai padroni di casa e regala al Città di Nocera un meritato successo.

Gianluca Tortora, ForzaNocerina.it

Back to top button