Ultime news

CITTA’ DI NOCERA – SANT’ANTONIO ABATE 1-0: Decide Marcucci all’ultimo respiro

NOCERINA – SANT’ANTONIO ABATE 1-0

Rete: 47’st Marcucci (CN)

NOCERINA (4-3-1-2): Amabile; Del Gaudio, Cuomo, Cacace, De Angelis; Vitolo (22’st Ferraioli), De Liguori, Di Pietro (18’st Lettieri); Iuliano (15’st Scibilia); Marcucci, Majella. A disp. Sorriso, Criscuolo, Ferrentino, Esposito. All. Esposito.

SANT’ANTONIO ABATE (4-4-2): Prete; Esposito, D’Aniello, D’Auria, Morella; Napolitano (23’st Romano), Di Ruocco, Santosuosso, Siciliano; Del Prete (44’st Sorriso), Borrelli (7’st Forino). A disp. De Martino, Perrella, Avella, Vallefuoco. All. Cimmino.

Arbitro: Grasso di Ariano Irpino. Assistenti: Alborelli di Ercolano, Garofalo di Battipaglia.

Ammoniti: Cuomo, Del Gaudio, Marcucci, Scibilia (CN), Borrelli, Napolitano, Siciliano (SA)

Espulsi: 4’st Avella (SA) dalla panchina, 26’st D’Aniello (SA)

Angoli: 8-3

Recupero: 0’pt, 5’st

Note: Pomeriggio soleggiato. Terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 700 circa.

Il Città di Nocera replica la vittoria ottenuta quindici giorni fa contro il Valdiano e, al termine di una prestazione decisamente sottotono, batte di misura il Sant’Antonio Abate con una rete di Marcucci al secondo minuto di recupero. Il tecnico rossonero Esposito passa al modulo con trequartista che prevede Iuliano al posto di Scibilia. Assenti gli infortunati Carotenuto e Fonzino, in campo dal primo minuto Marcucci e De Angelis. Ritrova un posto da titolare Vitolo in luogo di Genovese. Sant’Antonio Abate con classico 4-4-2 e Del Prete e Borrelli di punta. Pronti via arriva la prima conclusione in porta da parte dei padroni di casa: imbeccata di De Liguori per Di Pietro e facile presa del portiere Prete. E’ però un fuoco di paglia: gli ospiti sembrano ben sistemati in campo ed in grado di chiudere gli spazi mentre al Città di Nocera mancano le idee. Si arriva fino al 30’ quando una punizione dell’abatese Siciliano, da posizione defilata, viene deviata in angolo da Amabile. Tre minuti dopo, su cross di De Angelis, Marcucci viene trattenuto in area da D’Aniello e l’arbitro fischia calcio di rigore ammonendo il difensore giallorosso. Della battuta si incarica lo stesso Marcucci ma il portiere Prete si fa trovare pronto e respinge. Al 40’ ci prova Vitolo dalla lunghissima distanza, ma la sfera si perde lontanissima dallo specchio della porta. Si va così al riposo con l’obiettivo di riordinare le idee.

Il copione però non cambia ad inizio ripresa ed un’emozione la regala il numero 17 ospite Avella, espulso dalla panchina per proteste. Passano due minuti e prova a ravvivare il pomeriggio Napolitano, ma il suo tiro dalla distanza va abbondantemente fuori. Nel frattempo il tecnico giallorosso Cimmino inserisce Forino per Borrelli, imitato al 15’ da Esposito che manda in campo Scibilia per Iuliano, ritornando al consueto 4-4-2, e poco dopo Lettieri per Di Pietro. Al 26’ l’arbitro Grasso ammonisce Scibilia e D’Aniello per reciproche scorrettezze, ma per il difensore del Sant’Antonio Abate si tratta del secondo cartellino, che lo costringe a chiudere anzitempo la sua gara. Al 41’ una discesa di De Angelis sulla sinistra porta ad un tiro altissimo del subentrato Ferraioli. Passano altri quattro minuti e su cross dello stesso Ferraioli la deviazione di testa di Marcucci termina a lato. Al primo dei cinque minuti di recupero Prete vola a deviare in angolo un colpo di testa di Cuomo su punizione di Lettieri. Sugli sviluppi del successivo corner arriva la decisiva rete di Marcucci che fa esplodere di gioia il pubblico del San Francesco che aveva ormai perso le speranze. Arrivano così altri tre punti utili a presentarsi domenica prossima a pari a punti a Sorrento per lo scontro diretto.

Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it

Back to top button