Ultime news

LE PAGELLE: Il fulmine di Siclari vale il passaggio del turno

Sommariva 6 Si fa trovare pronto nell’unica occasione nella quale la Sarnese si fa viva dalle sue parti quando Sannia passa da difensore centrale a prima punta.

Vitolo 5,5 Ha poco da fare in difesa e cerca di trovare gloria in avanti. Ma i suoi cross sono da dimenticare.

Faiello 6 Decisamente più attivo rispetto al suo dirimpettaio. Va in difficoltà quando, nonostante sia destro, la sua posizione gli imporrebbe di usare il sinistro.

Pomante 6 Guida la difesa rossonera con esperienza e il piglio da leader.

Cacace 6 Il capitano ha vita facile contro lo spento attacco granata.

Coppola 6,5 Si danna l’anima correndo per tutto il centrocampo rossonero.

Milani 6 Alterna belle giocate condite da una buona tecnica a piccole amnesie. Probabilmente (e giustamente) la condizione non è ancora al top.

Barone 6,5 Tutte le azioni dei molossi partono dai suoi piedi.

Nohman 6 Sulla sua prestazione pesa non solo il rigore sbagliato. Complice il caldo, appare un po’ meno brillante rispetto alla gara precedente. Si rifà con la sponda che permette a Siclari di battere Sorrentino.

Alvino 6 Mette al centro un’infinità di palloni, nonostante non possa giocare col suo piede naturale.

Siclari 7 Non solo non si ferma mai, ma tira fuori dal cilindro un fulmine che batte imparabilmente Sorrentino e regala alla Nocerina il passaggio del turno.

Subentrati

Santamaria 6,5 Ottimo esordio per l’ultimo arrivato in casa rossonera. Sostituisce Faiello offrendo alla manovra rossonera il piede mancino di cui c’era tanto bisogno. Interessanti i suoi cross, da due dei quali nascono un gol annullato e la rete che ha deciso l’incontro.

Aracri 6,5 Dà alla manovra rossonera quel pizzico di vivacità di cui c’era tanto bisogno.

Gargiulo ng

Mister Maiuri 6,5 La squadra appare, nel complesso, meno brillante rispetto alla partita ad Agropoli. Ma le giustificazioni ci sono tutte: caldo, preparazione non ancora al meglio e avversario che ha badato a chiudersi. Nella ripresa indovina le sostituzione dando alla squadra quella dinamicità che era venuta meno col passare dei minuti.
Francesco Belsito, Forzanocerina.it
Back to top button