Ultime news

NOCERINA – SARNESE 1-0: Siclari regala il passaggio del turno ai molossi

NOCERINA – SARNESE 1-0
Rete: 28’st Siclari (N)

NOCERINA (4-2-3-1): Sommariva; Vitolo, Pomante, Cacace, Faiello (15’st Santamaria); Barone (22’st Aracri), Coppola; Alvino, Milani, Siclari (38’st Gargiulo); Nohman. A disp. Amato, Cuomo, Santeramo, Di Pietro, Ciotti, Papini. All. Maiuri.
SARNESE (5-3-2): Sorrentino; Di Finizio (34’st Vacca), Miccichè, Mazzei, Liccardi (41’st Tortora), Talia; Nasto (9’st Elefante), Guidelli, Sannia; Figliolia, Di Palma. A disp. Rizzo, Fiumarella, Masi, De Angelis, Sorriso, Cirillo. All. Esposito.

Arbitro: Piacenza di Bari. Assistenti: Dell’Olio di Molfetta e Filannino di Barletta.
Angoli: 8-0. Ammoniti: Barone (N), Liccardi, Guidelli (S). Espulso: 46’st Guidelli (S). Recupero: 1’pt, 4’st.
Note: Pomeriggio soleggiato, terreno di gioco in buone condizioni. Prima della gara osservato un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime del terremoto che ha colpito il centro Italia. Spettatori 1300 circa, di cui 20 ospiti.

La Nocerina, dopo l’Agropoli, elimina anche la Sarnese e si qualifica per il secondo turno di Coppa Italia. Gara non facile per i molossi, che superano di misura gli uomini di Esposito grazie ad una rete di pregevole fattura firmata da Siclari a venti minuti dalla fine. Maiuri ripropone lo stesso undici vittorioso ad Agropoli, con Alvino, Milani e Siclari a comporre il trio a supporto della punta centrale Nohman. Il nuovo acquisto Girardi non va nemmeno in panchina. Sarnese con un coperto 5-3-2 che vede in campo, tra gli altri, anche gli ex rossoneri Sannia, Figliolia e Di Palma. Il gran caldo condiziona la prima parte di gara, con la Nocerina che mantiene il possesso palla senza però rendersi quasi mai pericolosa dalle parti del portiere ospite. La prima volta accade al 22′ quando, da corner battuto da Barone, Nohman svetta di testa in area per poi incontrare la deviazione aerea, ancora in angolo, di Liccardi a salvare la propria porta. Passano altri dieci minuti e ci prova Cacace dalla lunga distanza non inquadrando lo specchio. Non accade praticamente altro fino alla fine del primo tempo, che si chiude dopo un minuto di recupero.

La partita riprende senza cambi tra i ventidue in campo e nel ritmo del gioco che resta non elevatissimo. La prima emozione arriva al 7′ con Milani che si incunea in area prima di essere steso da Guidelli; l’arbitro non ha esitazioni ed indica il dischetto ammonendo il centrocampista sarnese. Della battuta si incarica Nohman venendo però ipnotizzato da Sorrentino che si distende alla sua sinistra e blocca. I molossi provano a scuotersi dieci minuti dopo, con Siclari che intercetta palla sulla trequarti servendo Alvino, il cui sinistro a giro va a spegnersi di poco a lato. L’under Santamaria fa il suo esordio rilevando Faiello e subito scodella al centro una palla spedita in rete di testa in tuffo da Nohman, in posizione di fuorigioco prontamente rilevata dall’assistente. Al 22′ esce Barone ed entra Aracri, che subito si fa vedere con un destro al volo fuori misura. Passano sei minuti ed arriva il meritato vantaggio rossonero: lancio di Santamaria dalla sinistra, sponda di Nohman al limite dell’area e botta di controbalzo di Siclari a soprendere Sorrentino. I rossoneri restano in controllo per la restante porzione di gara, eccezion fatta per un brivido procurato da Sannia che, lanciato dalle retrovie, colpisce Sommariva in uscita. In pieno recupero viene espulso il sarnese Guidelli per doppia ammonizione, per quella che è l’ultima emozione del match.

Fabio Vicidomini, ForzaNocerina.it

Back to top button