Ultime news

NOCERINA, DI BARI: “Sono qui per aprire un ciclo”

Prime parole da rossonero per il nuovo direttore sportivo Riccardo Di Bari, presentato in mattinata presso la sede di via Matteotti.

Il neo dirigente molosso parte dai motivi che l’hanno spinto ad imbarcarsi nella nuova avventura: “Ho scelto la Nocerina perché è una squadra che può aprire un ciclo importante,” spiega Di Bari, “sono convinto che questa società potrà raggiungere il salto di categoria ma non bisogna avere fretta: non bisogna mai dimenticare che i risultati si ottengono con pazienza, lavorando giorno dopo giorno, non si vince solo per il blasone o per i nomi dei calciatori in campo.”

E le prime gare lo hanno dimostrato: “Ho visto le prime due partite e credo che l’attuale classifica non rispecchi il nostro valore,” prosegue il nuovo d.s. rossonero, “questa squadra ha una rosa importante, che ha qualità e può fare bene; probabilmente è mancato qualcosa sul piano dell’approccio mentale, non c’è stata la giusta cattiveria, indispensabile in questa categoria.”

Mister Maiuri, però, non è in discussione: “Al momento non credo si debba pensare ad un eventuale cambio in panchina,” prosegue Di Bari, “la gara di domenica contro il Trastevere deve far sicuramente riflettere ma per ora il tecnico non è in discussione, anzi lavoreremo con lui per capire se ci sono eventuali correttivi alla rosa da apportare: non so se siano necessari nuovi innesti, quel che è certo è che nessun calciatore è intoccabile, tutti sono in discussione.”

Insomma, si lavorerà per puntellare la rosa e provare a centrare la promozione, pur con la consapevolezza di dover affrontare un torneo complicato: “Non esistono squadre ammazzacampionato in questo girone e sicuramente non saremo noi a recitare questo ruolo,” conclude il direttore sportivo rossonero, “tutte le squadre hanno qualità e possono creare problemi ad ogni avversaria; sicuramente ci sono alcune compagini meglio attrezzate, tra le quali c’è anche la Nocerina; sullo stesso livello pongo anche formazioni come Bisceglie, Gravina o Potenza che hanno ottimi organici e lotteranno fino alla fine per la promozione.”

Francesco Belsito, Forzanocerina.it

Back to top button