Ultime news

TROINA-NOCERINA 0-1: Cavallaro riapre i giochi, i molossi sbancano il “Proto”

TROINA 0

NOCERINA 1

TROINA (4-3-3): Van Brussel, Alves Da Silva (23’st Mustacciolo), Silvestri, Martin La Porta, Orlando, Chiavaro, Square, Fricano (31’st Martin), Piyuka (10’st Del Col), Tuninetti, Fernandez. A disp. Messina, Rizzo, Santoro, Kisisa, Meta, Ruano. All. Pagana

NOCERINA (3-4-3): Gomis, Matino, Lomasto, Giacinti, Manzo, Accardo Vitolo (40’st Ragone), Cecchi, Russo (44’st Bartoccini), Cavallaro, Dieme (19’st Alvino). A disp. Mennella, Di Minico, Atteo, Tammaro, Ferri, Mosca. All. Morgia

ARBITRO: sig. Monaldi di Macerata. Assistenti: De Angelis di Roma 2 e Pascali di Bologna

MARCATORI: 35’pt Cavallaro (N)

NOTE: pomeriggio freddo. Campo in erba sintetica. Spettatori circa 250. Ammoniti: Russo (N), Mustacciolo (T), Alvino (N); Angoli: 2-5; Recupero: 0’pt; 5’st;

Un gol di Giovanni Cavallaro direttamente da calcio d’angolo permette alla Nocerina di aggiudicarsi il big match della diciassettesima giornata contro il Troina e di ridurre a sette i punti di ritardo dalla capolista. Gara gestita alla perfezione dai rossoneri, padroni del campo nel primo tempo e bravissimi a gestire i rari momenti di sofferenza nella ripresa.

Il tecnico dei siciliani Pagana deve rinunciare allo squalificato Ott Vale e all’infortunato Diop, rimpiazzato al centro dell’attacco dall’ultimo arrivato Fernandez Cipolla

Confermate le indiscrezioni della vigilia in casa Nocerina. Morgia lancia dal primo minuto Lomasto e lascia in panchina Alvino, a cui viene ancora preferito Dieme.

CAVALLARO LA SBLOCCA, RUSSO E DIEME SPRECANO. Nelle prime fasi di gioco le due squadre badano, essenzialmente, a studiarsi, a discapito di azioni manovrate e occasioni degne di nota. Al 35’, a coronamento di una discreta pressione offensiva, la Nocerina passa in vantaggio. Una parabola beffarda di Cavallaro, direttamente da calcio d’angolo, beffa Van Brussel e l’intera difesa di casa e si infila lemme lemme fondo al sacco. Una manciata di minuti più tardi Dieme riparte in contropiede ma viene neutralizzato da un difensore avversario proprio al momento di battere a rete. Al 44’ Russo, ben imbeccato in area da Cavallaro, non riesce nel tapin vincente. È l’ultimo sussulto della prima frazione, che si conclude senza recupero.

IL TROINA NON SFONDA, LA NOCERINA REGGE. La ripresa inizia con un atteggiamento nettamente diverso del Troina, che al 5’ va per la prima volta al tiro con Fernandez, ipnotizzato da Gomis, bravissimo a distendersi sulla sua destra e deviare in corner. Al 24’ gli ospiti si rendono pericolosi in azione di ripartenza. Cavallaro si presenta a tu per tu con Van Brussel che è bravissimo ad anticiparlo in scivolata. Passa appena un minuto ed è Cecchi a saggiare i riflessi di Van Brussel, bravo a deviare in angolo. Al 37’ è Cavallaro ad avere sul destro la palla del raddoppio. Il pallonetto del capitano rossonero supera Van Brussel ma esce per questione di centimetri. Il Troina nell’ultima porzione di gara prova il tutto per tutto, ma sbatte contro il muro alzato dalla Nocerina, che al triplice fischio dell’arbitro può festeggiare con i suoi tifosi per la conquista di tre punti che le consentono di chiudere al meglio il girone di andata e di approcciarsi al girone di ritorno con una mentalità diversa.

Francesco Belsito, ForzaNocerina.it

Back to top button