Ultime news

TROINA, PAGANA: “nessun timore, ce la giocheremo a viso aperto”

E’ la vera ed indiscussa sorpresa della Serie D il Troina dei “miracoli che, con i suoi numeri da capogiro – 13 vittorie, 2 pareggi e una sconfitta – sarà il prossimo ostico avversario dei molossi. Scontro d’altissima quota quello tra siculi e rossoneri, con questi ultimi che proveranno a ridurre l’abisso profondo dieci lunghezze scavato dagli uomini di Pagana: “Ci ritroviamo primi in classifica, ma questo primato non viene dal nulla. Esso è frutto di un lavoro partito tre anni fa e materializzatosi in questa stagione, grazie alla forte continuità che abbiamo dato al nostro progetto – commenta il trainer troinese doc, soprannominato da calciatore “Il Maradona dell’Etna” – La nostra è una società giovanissima, rilevata in Promozione quasi alle porte del fallimento dal nostro presidente. Siamo orgogliosi di ciò che stiamo facendo, ritrovarsi in D e recitare un ruolo del genere non è cosa di tutti i giorni”.

SALVEZZA RAGGIUNTA. Numerosi gli stranieri che si stanno mettendo in mostra tra le fila rossoblu, su tutti il capocannoniere del girone Diop e gli argentini Ott Vale e Vasquez: “La fame di vittoria, la voglia di ritagliarsi uno spazio importante, l’unione forte che ci lega l’uno all’altro, sono questi i segreti del nostro gruppo – dichiara – lo si vede dai risultati, anche nelle difficoltà siamo stati bravi a non disunirci e ad uscircene fuori tutti insieme”. Ora che è arrivata anche la certezza matematica della salvezza , l’idea di puntare a qualcosa in più stuzzica e non poco il palato dei siciliani: “L’unica cosa che in realtà ci siamo prefissati è di giocarcela alla pari con tutti e guardare di partita in partita – chiosa – vogliamo restare con i piedi ben saldi a terra, alla fine poi tireremo le somme”.

SCONTRO AL VERTICE. Domenica, intanto, al “Proto” ci sarà da affrontare la Nocerina, diretta concorrente al primato: “Sarà una partita dalle mille incognite, con loro che viaggeranno a mille per cercare di avvicinarsi alla vetta e noi che dobbiamo fare i conti con qualche assenza di troppo – puntualizza Pagana – ad ogni modo abbiamo preparato la gara tenendo conto di squadra, blasone e città. Nocera è una piazza storica, che ha allestito una rosa importante per vincere questo campionato. Noi siamo lì e proveremo come sempre a giocarcela a viso aperto con rispetto e senza timore, cercando con insistenza il vantaggio e gestendolo poi come sappiamo fare”.

Gianluca Tortora, ForzaNocerina.it

Back to top button