Ultime news

NOCERINA-GELBISON 0-0, le pagelle: Giacinti monumentale; Dieme genersoso

Gomis ng Assolutamente inoperoso.

Vanacore 6 La poca verve offensiva dei rossoblu permette al giovane esterno rossonero di giocare più alto. Mette al centro diversi traversoni. Peccato che siano spesso fuori misura.

Manzo 6 Ingaggia più di un duello con gli attaccanti della Gelbison, ma i rossoblu la mettono sulla velocità, null’altro.

Mautone 6,5 Il rientro in campo dal primo minuto è assolutamente positivo. Una sola sbavatura nella ripresa non ne compromette una prestazione più che positiva.

Di Minico 6,5 Trascorre più tempo nella metà campo avversaria che nella posizione difensiva che gli era stata inizialmente assegnata. Trova spesso la sovrapposizione su Alvino e va continuamente al cross.

Giacinti 7 Se gli avversari la mettono sulla velocità lo invitano a nozze. Trova il tempo di farsi trovare pronto in quelle rare volte in cui la difesa si fa infilare.

Cecchi 6,5 Lotta su tutti i palloni cercando di aiutare i compagni.

Alvino 6,5 Uno dei rossoneri migliori in campo. Cerca continuamente di saltare l’uomo, continuando a provarci anche quando non ne ha proprio più.

Dieme 6,5 Col senno di poi è certamente più facile parlare, e, se fosse stato lui a fallire il rigore, avremmo detto che avrebbe dovuto tirarlo Russo… ma, per la generosità che ha messo in mostra per tutta la gara, dopo averlo conquistato, avrebbe meritato di tirarlo.

Bartoccini 5 Netta involuzione, per lui. La brillante gara di Cittavona è solo un ricordo.

Vitolo 6,5 Il modulo odierno lo costringe a correre come un dannato per tutto il corso della gara. Peccato, avrebbe potuto impiegare le sue forze in modo più costruttivo.

Subentrati

Russo 4 Certo, i rigori si possono sbagliare. Ma il siparietto al momento del penalty conquistato da Dieme tra lui e il senegalese sfiora il ridicolo. Un eccesso di presunzione che lo porta a tirare debolmente. Poco dopo, crollando in area, conquista un giallo che gli farà saltare la gara di Roccella.

Tammaro ng

Mister Morgia 5 L’atteggiamento iniziale della squadra è, a suo modo, sorprendente. I calciatori scendono in campo, apparentemente, spenti. Per gran parte della sfida i giocatori cercano inutili lanci lunghi che sfociano in, quasi, altrettanti fuorigioco. Nella ripresa, almeno inizialmente, l’atteggiamento dei suoi ragazzi sembra mutare. Ma tutto termina col, ridicolo, siparietto che precede il rigore sbagliato.

Francesco Belsito, ForzaNocerina.it

Back to top button