Ultime news

SERIE D GIRONE I: il punto sul girone

Solo quattordici le reti messe a segno nell’ultimo turno disputato nel girone I del campionato di Serie D. Una sola vittoria esterna, tra l’altro clamorosa: a metterla a segno il Rotonda, fanalino di coda del girone, capace di espugnare Castrovillari. A completare il quadro tre vittorie interne e ben cinque pareggi. Nessuna doppietta ad illuminare la giornata; tra i bomber del girone passo avanti per Manfrellotti dell’Acireale, a segno nella sfida contro il Messina: l’attaccante siciliano raggiunge la terza piazza con dieci reti, alle spalle di Longo (15) e Crucitti (12).

CAMPIONATO RIAPERTO? – Vittoria importante per la Turris che batte il Bari nello scontro diretto e si porta a nove punti dalla vetta con una partita da recuperare. In un Liguori stracolmo l’undici di mister Fabiano mette alle corde i galletti e trova il gol vittoria nella ripresa grazie alla zampata di Riccio, bravo a deviare la sfera in rete sugli sviluppi di una punizione di Franco. Un gol che regala ai corallini una flebile speranza di poter agguantare la capolista; decisivo, in tal senso, sarà il recupero della sfida di Mercoledì contro il Rotonda: un successo in Lucania potrebbe portare i partenopei a soli sei punti dalla vetta.

IL TROINA VEDE ROSSO – Episodio curioso e per certi versi clamoroso quello accaduto nella sfida tra Gela e Troina. Al decimo della ripresa gli ospiti passano in vantaggio con Sidibe; tre minuti dopo, però, accade il fattaccio. Sowe realizza il pari con la complicità dell’estremo difensore Polizzi, non irreprensibile nell’occasione. Mentre i padroni di casa festeggiano il portiere ennese ed il suo compagno di squadra Moudoumbou cominciano a discutere e vengono alle mani; l’arbitro vede la scazzottata e manda entrambi negli spogliatoi. Il Troina, nonostante la doppia inferiorità, riesce però a resistere e porta casa l’1-1.

PROSSIMO TURNO – Cerca la ripartenza il Bari di Cornacchini che al San Nicola se la vedrà con la terza forza del girone, il Marsala; gara non proprio agevole quella che attende i galletti, chiamati al riscatto dopo il k.o. di Torre del Greco. Delicato anche il compito della Turris, impegnata in trasferta sul terreno del Messina; la terza sfida in sette giorni per i corallini che in settimana avranno anche il recupero della gara di Rotonda.

Vincenzo Ciancio, Forzanocerina.it

Back to top button