Ultime news

Batticuore Nocerina, De Feo e Ruggiero ribaltano il Rotonda

 

ROTONDA (4-2-3-1): Gonzalez Gamaza; Taccogna, Nicolao, Galdean, Granata (82’ Pastore), Silletti, Marigliano, Chiavazzo (74’ De Stefano), Flores (77’ Evacuo), Talia (68’ Capristo), Gonzalez Martin (74’ Cocuzza). A disp.: Oliva, Formicola, Illiano, Valori. All. Giovanni Baratto.

NOCERINA (3-5-2): Feola, Vuolo, Salto, Pecora (64’ De Feo), Montuori, Festa (66’ Vatiero), Odierna (64’ Tipaldi), Ruggiero, Simonetti (64’ Orlando), Giorgio (77’ Ansalone), Cardone. A disp.: Novelli, Capaccio, Ferraioli, Iodice. All. Roberto Chiancone.

MARCATORI: 40’ Talia (R), 59’ Galdean (R), 66’ De Feo (N), 71’ e 88’ rig. Ruggiero (N).

ARBITRO: sig. Cosimo Delli Carpini di Isernia. Assistenti: Rispoli di Locri e Bartoluccio di Vibo Valentia.

NOTE: pomeriggio soleggiato. Ammoniti: Festa (N), Granata (R), Ruggiero (N), Galdean (R), Pecora (N), Vuolo (N). Espulsi: Pecora, dalla panchina (N). Calci d’angolo: 4-0. Recupero: 2’ pt; 7’ st. Spettatori: trecento circa.

Vittoria in rimonta rocambolesca per la Nocerina, che batte il Rotonda in trasferta per tre a due e raggiunge così l’agognata quota salvezza dei quaranta punti in classifica. Dopo essere andati sotto a causa dei gol di Talia e Galdean, i molossi si trasformano e ribaltano le sorti del match negli ultimi venti minuti, grazie alla rete di De Feo e alla doppietta dal dischetto del fantasista Giuseppe Ruggiero.

PRIMA MEZZORA PRIVA DI EMOZIONI, IL ROTONDA COLPISCE AL 40’ CON TALIA. In casa Nocerina il neo allenatore Roberto Chiancone vuole a tutti i costi conquistare punti salvezza e conferma un 3-5-2 che vede il rientro dal primo minuto di Ivano Feola e di Massimiliano Montuori. Per il Rotonda, invece, mister Baratto schiera un offensivo 4-2-3-1. Eccezion fatta per una conclusione fuori misura di Simonetti al 4’, nei primi trenta minuti di gara le due squadre non creano praticamente nessun’azione da gol. Il primo squillo degno di nota lo dà il Rotonda al 34’ con un potente tiro di Flores, respinto da Feola efficacemente. È solo il preludio al vantaggio dei padroni di casa, che arriva sei minuti dopo. Gonzalez devia di testa un traversone giunto dal settore di destra e favorisce il tap-in vincente di Talia, che insacca facilmente da pochi passi. Il gol dei lucani tramortisce una Nocerina quasi mai propositiva e chiude anche la prima frazione.

IL ROTONDA RADDOPPIA, MA LA NOCERINA CAMBIA VOLTO E RIBALTA IL RISULTATO NEL FINALE. La ripresa inizia con la squadra ospite pericolosissima subito grazie a una combinazione nei pressi dell’area tra Giorgio e Simonetti, conclusa però da quest’ultimo con un rasoterra che finisce a lato. Il Rotonda non si lascia intimorire e capisce che è il momento di chiudere i conti. A farlo ci pensa Galdean, che al 59’ trafigge Feola con uno splendido calcio di punizione. Il raddoppio dei lucani sveglia definitivamente la Nocerina, che sei minuti più tardi si rimette in carreggiata. Tocco filtrante di Ruggiero per Orlando, che vede e serve a rimorchio il neo entrato Francesco De Feo, bravissimo nel battere il portiere avversario con un tiro dal limite. Rinvigoriti dal gol, gli uomini di Roberto Chiancone si riversano nell’area avversaria e si guadagnano un penalty a causa di un fallo su Orlando. Sul dischetto c’è Giuseppe Ruggiero, che non perdona e sigla il due a due. Dopo il gol del pari, il Rotonda scompare praticamente dal campo e lascia il pallino del gioco nelle mani degli ospiti. La Nocerina sente quindi di poter completare la rimonta, e ci riesce nuovamente grazie a un rigore procurato dal neo entrato Fabio Orlando al minuto numero 88. Della battuta del tiro dagli undici metri si incarica ancora una volta Giuseppe Ruggiero, che scarica in porta il pallone che vale la vittoria, i quaranta punti in classifica e, soprattutto, una salvezza non matematica ma ormai virtuale.

Domenico Pessolano, ForzaNocerina.it

Back to top button