Ultime news

L’avversario: l’Audace Cerignola di Vincenzo Feola

Reduce dal pari esterno nel big match contro il Taranto, l’Audace Cerignola è a quota 25 punti in classifica, momentaneamente fuori dalla zona play-off. Per agganciarla già da domenica, i dauni dovranno battere la Nocerina di Liurni & Co tra le mura amiche dello stadio “Domenico Monterisi”.

LA FORMAZIONE. Allenata dall’esperto tecnico Vincenzo Feola, il Cerignola è una squadra costruita per guadagnarsi la promozione in Serie C dalla porta principale. Nonostante la rosa da sogno, però, i pugliesi non hanno mai trovato la continuità nel gioco e nei risultati necessaria per la lotta al primato. Tra i pali c’è il classe ’00 Mario Cappa, che guida la difesa a quattro formata da Luca Russo (’99), l’albanese Tom Syku, da Daniele Rosania e dall’ex Sassuolo, Brescia e Padova Alessandro Longhi. A centrocampo spazio ad Antonio De Cristofaro (’00) e al trentacinquenne Tommaso Coletti, mediani che hanno il compito di dare il giusto equilibrio a una squadra che gioca con quattro attaccanti. Questi ultimi sono Mario Marotta, il trequartista ex Bari e Paganese Lorenzo Longo, il centravanti cubano Samon Rodriguez e Gianluca Sansone. Proprio quel Sansone che, nel campionato di Serie B 2011/12, trafisse la Nocerina con un fantastico calcio di punizione.

I PRECEDENTI. Le ultime e uniche sfide tra Cerignola e Nocerina disputate allo stadio “Monterisi” risalgono all’Interregionale 1990/91 e alla Serie D 1993/94. Nella prima occasione, gli ofantini travolsero la Nocerina con un pesante cinque a zero mentre, nella seconda, i rossoneri si riscattarono vincendo per uno a zero. A decidere la sfida ci pensò Angelo Zottoli.

Domenico Pessolano, ForzaNocerina.it

Back to top button