Ultime news

NOCERINA, Cavallaro: “Grazie, molossi, per ciò che mi avete dato”

Si conclude con un forte applauso e l’immancabile tributo del “San Francesco” la carriera da calciatore di Giovanni Cavallaro e, contestualmente, ha inizio la sua nuova vita in rossonero, questa volta in veste di allenatore. Commosso ed emozionato, al termine del rocambolesco 2-2 contro il Casarano, l’ex attaccante siciliano si presenta in sala stampa: “E’ stata forte l’emozione vissuta quest’oggi – commenta – Scendere in campo anche solo per pochi minuti era rischioso, dopo ciò che ho avuto due anni fa, ma era giusto salutare la mia gente così. Dalla prossima sarò a tutti gli effetti il trainer della Nocerina, e collaborerò con Marcello Esposito, con l’obiettivo di ottenere i risultati che questa città merita”.

RESPONSABILITA’. Prima esperienza in assoluto e per di più su una panchina pesante come quella molossa per Cavallaro che, dal canto proprio, avverte il peso della responsabilità: “Lavorare in una piazza del genere per un ragazzo alle prime esperienze non è facile. Chi mi conosce sa che ho sempre messo avanti a tutto cuore e faccia. Mi manca esperienza, questo non lo nego, ma la competenza e l’amore per la maglia ci sono e mi aiuteranno per ciò che ci aspetta – dichiara – Stiamo facendo un percorso tutti assieme, e dobbiamo migliorarci per raggiungere il nostro scopo, ovvero i risultati attraverso il gioco. Vedremo fin dove saremo in grado di arrivare”.

MERCATO. Intanto sono previsti, già nei prossimi giorni, ulteriori innesti all’organico a sua disposizione, così da poter puntare con più tranquillità alla salvezza: “La base di lavoro è imperniata sul 4-3-3 – puntualizza – Stiamo cercando giocatori in grado di darci una mano importante e che siano funzionali a questa idea di lavoro. Di sicuro abbiamo bisogno di due centrocampisti ed un difensore over, mentre per il parco under un portiere, un difensore, una mezz’ala e qualche attaccante. Ruggiero? Non nascondo che lo abbiamo contattato e stiamo aspettando da lui una risposta”.

Maria Esposito, ForzaNocerina.it

Back to top button