Ultime news

Nocerina spenta e senza idee, il Foggia vince due a zero

FOGGIA (3-5-2): Fumagalli; Anelli, Cittadino (68′ Gentile), Russo (46′ El Ouazni), Viscomi, Gerbaudo, Tortori, Campagna (81′ Ndiaye), Staiano (58′ Kourfalidis), Di Masi, Di Jenno (68′ Cadili). A disp.: Di Stasio, Gemmi, Carboni, Cipolletta. All. Ninni Cordia.

NOCERINA (4-3-3): Scolavino (56′ Leone); De Siena, Calvanese, Monaco, D’Anna, Campanella, Martinelli (56′ Varriale), Mincione (65′ Cristaldi), Dieme (86′ Sorgente), Liurni, Corcione. A disp.: Leone, Festa, Granata, Romano, Mosca, Cavallaro. All. Marcello Esposito.

MARCATORI: 49′ rig. Cittadino (F), 85′ Kourfalidis (F).

ARBITRO: sig. Marco Sicuriello di Seregno. Assistenti: Consonni di Treviglio e Rinaldi di Policoro.

NOTE: pomeriggio soleggiato. Campo in buone condizioni. Ammoniti: Monaco (N), Gerbaudo (F), Campanella (N), Cristaldi (N). Calci d’angolo: 2-1. Recupero: 1′ pt; 4′ st.

FOGGIA. Prima sconfitta esterna del 2020 per la Nocerina, che viene piegata per due a zero dal Foggia allo stadio “Pino Zaccheria”. Dopo un primo tempo senza emozioni ma molto combattuto, i rossoneri scompaiono dal campo e lasciano l’iniziativa ai satanelli, che portano a casa i tre punti grazie al rigore di Cittadino e al gol del classe 2002 Kourfalidis all’85’.

GOL ANNULLATO AL FOGGIA, LA NOCERINA RISPONDE CON DIEME. Una Nocerina a caccia di punti importanti in chiave salvezza va a far visita al favorito Foggia con il solito 4-3-3 che vede in le conferme di Dieme, Liurni e Martinelli. 3-5-2, invece, per i pugliesi di Ninni Corda, che hanno bisogno di una vittoria dopo i due pareggi consecutivi contro Gladiator e Agropoli. Pronti via e il Foggia prova a mettere subito i brividi alla Nocerina andando in rete grazie a Cittadino dopo due minuti, ma l’arbitro ferma il gioco per un fallo in attacco. La risposta dei molossi non si fa attendere e arriva al 6′ con Dieme che, però, solo davanti a Fumagalli si incarta ed esegue un pessimo pallonetto. È, di fatto, questa l’unica occasione degna di nota di una prima frazione decisamente noiosa, in cui il Foggia fa la partita ma senza rendersi mai pericoloso. La Nocerina, dalla sua, si difende con ordine e rischia davvero poco.

IL FOGGIA PREME E VINCE, CITTADINO E KOURFALIDIS STENDONO LA NOCERINA. La ripresa inizia nel peggiore dei modi per la Nocerina, che subisce il gol dei satanelli dopo soli quattro minuti. Scolavino sbaglia banalmente un rinvio consegnando la palla a Gerbaudo, che si procura il rigore a causa di un fallo di De Siena. Dal dischetto Cittadino non sbaglia e trova la rete che vale il vantaggio per i suoi. Il grave errore commesso in fase di disimpegno condanna Scolavino addirittura all’uscita dal campo. Infatti, il portiere rossonero viene sostituito da Lorenzo Leone. L’estremo difensore neo entrato risponde subito presente, deviando in corner una velenosa conclusione di Tortori. Leone si ripete con molta più tranquillità su una rovesciata di El Ouazni, lasciato colpevolemente solo in area di rigore. Il Foggia non ha intenzione di mollare la presa e, al 70′, sfiora il raddoppio con una magistrale punizione di Matteo Gerbaudo che si stampa sul palo. Gli sforzi dei satanelli vengono premiati all’85’. Gentile serve col contagiri il greco classe 2002 Kourfalidis, che lascia partire un fendente che non lascia scampo a Leone. Il raddoppio del Foggia taglia definitivamente le gambe alla Nocerina, che torna a casa con più di una ferita e, soprattutto, nuovamente risucchiata in piena zona play-out.

Alessandro Barone, ForzaNocerina.it

Back to top button