Ultime news

SERIE D GIRONE H: il punto sul girone

Diciassette le reti messe a segno nel terzo turno di ritorno del girone H del campionato di Serie D. Giornata favorevole per le squadre di casa con quattro successi tra le mura amiche e quattro pareggi; solo una vittoria esterna: a conquistarla il Gladiator sul campo della Fidelis Andria. Tra i bomber la copertina di giornata spetta al solito Patierno autore di una doppietta che rilancia il Bitonto e lo conferma in vetta alla classifica marcatori.

CORSA A TRE – Vincono tutte le prime della classe, a cominciare dal già citato Bitonto che batte senza troppi affanni il Fasano. Accade tutto in avvio di ripresa: nel giro di tre minuti il bomber Patierno prima fa saltare il bunker difensivo biancazzurro, poi chiude la pratica realizzanto il 2-0 dal dischetto. Vittoria piuttosto agevole anche per il Foggia che si sbarazza di una spenta Nocerina: a segno Cittadino su calcio di rigore e Kourfalidis nel finale di gara. Qualche brivido in più per il Sorrento che al Campo Italia va subito sotto contro il Gravina che passa grazie a Ranieri; i costieri, però, non si perdono d’animo e ribaltano il risultato con Herrera e Cacace, rimanendo in scia alle prime della classe.

CORSA SALVEZZA – In zona play-out scatto in avanti deciso per l’Altamura che batte con un perentorio 4-0 il sempre più derelitto Agropoli. Gara subito in discesa con le reti nella prima frazione di Guadalupi e Croce; nella ripresa i biancorossi di Puglia si divertono ed allungano con la doppietta di Guadalaupi ed il poker di Errico. Fondamentale anche la vittoria del Gladiator sul campo dell’Andria; il blitz dei campani porta le firme di Di Paola e Rekik. Punto importante anche per il Nardò che riacciuffa in extremis il Taranto: rossoblù in vantaggio con Cuccurullo; pareggio dei granata siglato da Mengoli.

PROSSIMO TURNO – Turno sulla carta favorevole al Bitonto quello in programma nel prossimo week-end. Capolista di scena sul campo dell’ultima della classe, a caccia di tre punti che potrebbero sembrare scontati; guai, però, a sottovalutare il fattore “Guariglia”, stadio che è costato già due punti al Foggia. Più tosto il compito dei satanelli, impegnati nel derby contro il Gravina. A caccia del blitz anche il Sorrento, impegnato a Fasano.

Filippo Attianese, Forzanocerina.it

Back to top button