Ultime news

UN GIRONE DOPO: il Brindisi di Salvatore Ciullo

Il due a zero subito dal Taranto nella prima gara dell’anno ha tramortito, ma non di certo demoralizzato il Brindisi di Salvatore Ciullo, tecnico subentrato lo scorso 13 novembre a Massimiliano Olivieri. Per i pugliesi la gara esterna del pomeriggio di domani contro la Nocerina sarà l’occasione per riscattarsi e allontanarsi sempre più dalla zona calda della classifica.

LA FORMAZIONE. Dopo un avvio a dir poco esaltante, il neopromosso Brindisi ha vissuto un periodo di crisi che lo aveva addirittura fatto sprofondare a ridosso della zona play-out. Tuttavia, il cambio di guida tecnica ha prodotto risultati positivi che hanno permesso ai pugliesi di chiudere il girone d’andata a 25 punti. Tra i pali c’è l’over Giorgio Pizzolato, che guida la difesa a tre composta dal millennial Niccoló Dario, Luigi Ianniciello e dal trentunenne Daniele Fruci. A centrocampo, la regia è affidata a Dino Marino, supportato dalle mezzali Salvatore D’Ancora e Domenico Pizzolla (’01). Sulle corsie spazio al gambiano Ibrahim Escu e ad Antonio Boccadamo (’00). In attacco, l’ala Cristiano Ancora e la punta centrale ex Vibonese e Matelica Santiago Matias Dorato hanno il compito di perforare la difesa della Nocerina.

I PRECEDENTI. Le ultime tre sfide disputate allo stadio “San Francesco” tra Nocerina e Brindisi risalgono alle stagioni 2002/03 e 2003/04, in Serie C2, e al campionato di Serie D 2008/09. Nelle prime due occasioni, i rossoneri si sono imposti per due a uno e per due a zero. Nell’ultima, invece, La Nocerina venne sconfitta di misura e dovette digerire anche le improvvise dimissioni dell’allenatore Pasquale Ussia, arrivate poco dopo la fine del match.

Domenico Pessolano, ForzaNocerina.it

Back to top button