Ultime news

Un girone dopo: il Nardó di Antonio Foglia Manzillo

Con il punto conquistato contro il Taranto la scorsa settimana, il Nardò ha allungato a otto la serie di risultati utili consecutivi, che gli hanno permesso di abbandonare l’ultima posizione in classifica e addirittura di uscire dalla zona play-out. Per consolidare la dodicesima posizione, tuttavia, i salentini hanno bisogno di almeno un punto nella sfida che li vedrà nel pomeriggio di domani al cospetto della Nocerina, allo stadio “San Francesco”.

LA FORMAZIONE. Dopo un avvio di stagione a dir poco catastrofico, il Nardò di mister Antonio Foglia Manzillo è riuscito finalmente a dimostrare di essere una squadra in grado di poter dare filo da torcere a tutti gli avversari e, allo stato attuale, è senza dubbio tra le compagini più in forma del campionato. Tra i pali c’è il portiere over Alessandro Mirarco, che guida la difesa a tre composta da Giuseppe Centonze (’00), Pietro Stranieri e dal classe ’99 Mattia Trinchera. Le chiavi del centrocampo sono affidate a Emanuele Trofo, supportato da Giacomo Mengoli e Ciro Danucci, mediano ex Juve Stabia e Ternana. Sulle fasce spazio al diciottenne Matteo Frisenda e al fantasista Luigi Calemme, bomber della squadra con ben sette gol. In attacco, il ventenne Alessandro Avantaggiato fa coppia con Salvatore Manfrellotti, punta centrale arrivata nel mercato di riparazione.

I PRECEDENTI. L’ultima sfida allo stadio “San Francesco” tra Nocerina e Nardò risale alla stagione 2016/17. In quell’occasione, le reti di Girardi e Albanese non bastarono ai molossi per piegare la resistenza dei pugliesi, che agguantarono il pari grazie a Rosato e Patierno.

Maria Esposito, ForzaNocerina.it

Back to top button