Ultime news

Nocerina in caduta libera, la Gelbison passa grazie a Uliano

GELBISON 1

NOCERINA 0

GELBISON (4-3-3): Cefariello; Onda, Cassaro, Marin (90+2′ Maio), Giordano, De Gregorio, Caruso (72′ De Foglio), Uliano, Simonetti (67′ Tandara), Tedesco, Orlando (50′ Gori). A disp.: D’Agostino, Scognamiglio, Lorusso, Pipolo, Passaro. All. Luigi Squillante.

NOCERINA (4-3-3): Leone; De Siena, Calvanese, Monaco (60′ Mincione), D’Anna, Russo (60′ Granata), Corcione (60′ Martinelli), Carrotta, Sorgente, Liurni, Cristaldi (72′ Dieme). A disp.: Scolavino, Massa, Festa, Varriale, Pisani. All. Marcello Esposito.

MARCATORI: 25′ Uliano (G).

ARBITRO: Gianluca Delnotaro di Vco. Assistenti: Conte di Taranto e De Chirico di Molfetta.

NOTE: pomeriggio soleggiato. Campo in erba sintetica. Espulsi De Siena all’ 80′ e Carrotta all’ 86′. Ammoniti: Calci d’angolo: 3-4. Recupero: 2′ pt; 6′ st.

Ennesima sconfitta esterna per la Nocerina, che cade allo stadio “Morra” contro la Gelbison per uno a zero. A decidere la sfida ci pensa Uliano con una botta sotto la traversa al 25′, che condanna gli ospiti al terzultimo posto in classifica a soli 23 punti, due in più del Francavilla penultimo.

LAMPO GELBISON CON ULIANO, NOCERINA SCIUPONA. Una Nocerina a secco di vittorie da più di due mesi e in piena zona play-out va a far visita alla Gelbison degli ex Orlando e Simonetti in uno scontro che in chiave salvezza può rivelarsi decisivo. Per i rossoneri, mister Esposito conferma il solito 4-3-3 con il tridente d’attacco composto da Liurni, Sorgente e Cristaldi. Stesso modulo per i padroni di casa, a caccia del sesto risultato utile di fila. Dopo un avvio piuttosto promettente da parte della Nocerina, la Gelbison trova quasi inaspettatamente il gol del vantaggio. Al 25′, sugli sviluppi di un corner, Uliano recupera la palla vagante in area di rigore e piega le mani a Leone con una violenta botta sotto la traversa. La reazione degli ospiti non si fa attendere e arriva al 29′ con un tiro al volo di Cristaldi da buona posizione che termina alto. Pochi minuti più tardi, la Nocerina va a un passo dal pareggio con Cristaldi che riceve palla da Sorgente e, solo davanti alla porta, si fa parare il tiro da Cefariello. La Gelbison controbatte subito dopo con un tentativo di Gianmarco Tedesco deviato sul palo da un Leone tutt’altro che perfetto. Gli ultimi minuti della prima frazione vedono gli ospiti riversati nell’area avversaria, senza tuttavia creare occasioni importanti.

NOCERINA SENZA IDEE, LA GELBISON VINCE UNO A ZERO. La ripresa inizia con la Nocerina volitiva e molto determinata, ma praticamente mai pericolosa. La Gelbison, dalla sua, gestisce il vantaggio con tranquillità e cercando di pungere gli avversari nel momento più opportuno. Il primo squillo del secondo tempo lo dà la Nocerina al 75′, grazie a un tiro di Carrotta che mette i brividi alla difesa cilentana. I padroni di casa, però, sono velenosi sulle ripartenze e da una di queste nasce l’espulsione diretta per De Siena, che è costretto a franare su Tedesco, ormai involato verso Leone. Il rosso rifilato al terzino rossonero taglia le gambe alla Nocerina, che negli ultimi dieci minuti perde letteralmente la testa. A testimonianza di ciò c’è la seconda espulsione della giornata per Carrotta, allontanato dal campo per proteste. È questo l’ultimo episodio di un match che condanna la Nocerina al terzultimo posto solitario con soli due punti di vantaggio sul Francavilla, vittorioso in casa contro il Fasano. E adesso, lo spettro della retrocessione diretta comincia davvero a far paura.

Domenico Pessolano, ForzaNocerina.it

Back to top button