Ultime news

SI SALVI CHI PUÒ: il pari di Francavilla riaccende le speranze. San Francesco crocevia della stagione

Ancora una volta la “Zona Cesarini” sorride alla Nocerina. Il punto conquistato contro il Francavilla vale oro. Era fondamentale non perdere lo scontro diretto contro i lucani e così è stato. Come si è giunti al risultato finale poco conta, ora la Nocerina deve assolutamente continuare nella scia positiva delle ultime due settimane, per allontanarsi sempre più dalla penultima posizione e per cercare di arrivare con le unghie e con i denti alla salvezza diretta, che è ancora alla portata.

IL SAN FRANCESCO CROCEVIA DELLA STAGIONE. Il calendario parla chiaro, i Molossi dovranno disputare in casa cinque partite delle otto che mancano alla conclusione della stagione regolare. Il San Francesco, che non sarà più indisponibile per i lavori di adeguamento, come in precedenza previsto, dovrà essere il fortino in cui raccogliere i punti necessari alla salvezza. Auspicio, che tozza, ma siamo sicuri che sarà invertita la rotta, con il ruolino di marcia della compagine guidata da Esposito-Cavallaro, che infatti hanno conquistato dal loro arrivo, una sola vittoria casalinga, confermando le caratteristiche della rosa, che agisce con più facilità in fase di rimessa lontano dalle mura amiche.

TUTTI DETERMINANTI. Fortunatamente tutti, ma proprio tutti, i calciatori della rosa, quando chiamati in causa, lottano, sudano e danno il loro apporto alla squadra, nei limiti delle loro possibilità, senza far rimpiangere gli assenti, che di volta in volta, possono esserci per motivazioni varie. Questo è un elemento importante, in questa delicatissima fase della stagione, la coesione dell’organico può spingere oltre qualsiasi ostacolo, facendo si, che si raggiungano gli obiettivi prefissati ad inizio anno.

OLTRE LA SALVEZZA. La permanenza in quarta serie è d’obbligo, risultato minimo, per una piazza importante e passionale come quella rossonera, ma il futuro è dietro l’angolo, bisogna creare subito le condizioni, per una nuova compagine societaria, che possa rilanciare le ambizioni del club. La storia ultracentenaria rossonera, non può essere gestita con approssimazione. Quella vista nella stagione in corso è davvero imbarazzante. Pensare di continuare così è davvero arrogante e mortificante per tutto l’ambiente, quindi si pongano le basi, le condizioni, per un avvicendamento, che al di là delle ambizioni personali, sembra un atto dovuto alle due Nocera, con i tifosi che da tempo chiedono il dietrofront del patron. Si giochi finalmente a carte scoperte, senza tatticismi o dichiarazioni di facciata, sia da parte di chi deve mollare le redini, e sia di chi, si dice interessato a rilevare, il tempo stringe, le chiacchiere volano via. Forza Nocerina!

Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it

Back to top button