Ultime news

NOCERINA, quale futuro? Club “conteso” tra Maiorino e Palma

Originario di Vico Equense, Giovanni Palma è uno dei più brillanti avvocati della scena costituzionalista e fiscalista italiana. Possiede studi a Napoli, Roma, Londra e Dubai e da sempre nutre una passione per il calcio. Questa passione lo porta, il 27 settembre 2018, a rilevare il 33% della società gialloblù acquisendone il ruolo di vicepresidente. Risulta tra i protagonisti della trionfale annata della squadra stabiese, ma non riesce a godere appieno del ritorno in cadetteria delle vespe perché, il 30 aprile del 2019, a seguito di dissapori con la tifoseria stabiese e in polemica suo team manager, Gianni Improta, lascia la città delle terme.
Da quel momento, comincia a girovagare per l’Italia in cerca di una nuova compagine nella quale investire. Nel mese di maggio 2019 è a Teramo con l’intento di rilevare il 49% della società abruzzese. Sembra tutto fatto, ma la trattativa salta inaspettatamente.
L’avvocato di Vico si dirige, rispettivamente, verso San Benedetto del Tronto, L’Aquila e Rieti, ma nessuna delle suddette trattative va in porto. Infine, verso la fine del mese di giugno, si accasa a Sora, cittadina laziale protagonista in Serie C qualche anno fa, ma da tempo caduta nell’anonimato nel calcio dilettantistico.
Il neo presidente bianconero mette su un organico importante, ma, complice la sospensione dei campionati causa covid-19, la squadra ciociara non va oltre il 4° posto nel girone B del campionato di Eccellenza laziale. Palma non demorde e promette ai suoi tifosi il massimo impegno per il ripescaggio in Serie D.

Contemporaneamente, dal mese di febbraio 2020 si interessa alla Nocerina del collega Paolo Maiorino. Nonostante le smentite ufficiali e la promessa di fedeltà ai colori del Sora, la trattativa nell’Agro va avanti speditamente. Tuttavia, entrambi gli avvocati nicchiano. Da un lato, Maiorino è restio a cedere e, dall’altro, Palma è intento a valutare la situazione fiscale della compagine di Via Matteotti. Esperto nel campo, prima di acquisire la società, l’avvocato napoletano chiede maggiore chiarezza a riguardo.
Inoltre, mentre “con la destra” Palma smentisce qualsiasi possibilità di lasciare il Lazio, “con la sinistra” si interessa anche al Portici.

In questo tira e molla c’è in gioco il futuro della Nocerina. L’avvocato Maiorino è saldamente al comando della compagnie rossonera e non ha alcuna intenzione di cederla. Nonostante alcune sue dichiarazioni pubbliche vacillino (“Nessuno si è mai fatto avanti per rilevare la società”), in questi giorni sta promettendo un campionato da vertice. Punto fermo è Giovanni Cavallaro che, appena acquisirà il patentino, lascerà la casacca e la fascia di capitano bicolore per indossare i galloni da allenatore dei molossi.
A breve potrebbe essere annunciato anche il direttore sportivo. I papabili sono Novelli, Avati e Bolzan, ma non è esclusa qualche sorpresa dell’ultima ora. Scelto il ds, si dovrà pensare ad allestire una squadra all’altezza delle promesse del patron. L’obiettivo di settembre è non sfigurare.

Francesco Belsito, ForzaNocerina.it

Back to top button