Ultime news

MONTEROSI-NOCERINA 3-1, le pagelle: bene solo Diakité e Vecchione

Cappa 6,5 Sostanzialmente incolpevole sui gol, si rende autore di un ottimo intervento d’istinto nella prima frazione di gioco e si ripete nella ripresa. Peccato che le sue parate servano solo a non arrotondare il risultato per i padroni di casa.

Rizzo 5 Decisamente meno brillante rispetto alle esibizioni precedenti.

Morero 5 Palla a terra dimostra di essere di altra categoria. Pecca, come tutto il reparto, sulle palle alte.

Donida 5 Ci mette, come sempre, tantissimo impegno. Ma partecipa anche lui al disastro difensivo.

Katseris 5,5 Parte con tanta buona volontà. Non sempre i risultati sono fruttuosi.

Cuomo 5 Si fa notare più che altro per tanti, troppi palloni sprecati.

Vecchione 6 Come di consueto, mette ordine al centrocampo con diligenza e con la calma di un giocatore più esperto.

Dammacco 5,5 A inizio gara ha sui piedi la palla del possibile vantaggio rossonero, ma il suo tiro riesce solo a esaltare le doti di Salvato. Per il resto non brilla, come molti dei suoi.

Garofalo 5 Il suo compito principale è quello di mettere palle al centro. Da uno dei suoi spunti nasce il pareggio di Diakité. Nella ripresa regala, platealmente, un rigore ai padroni di casa e ne guadagna un altro nel finale.

Diakite 6,5 Trova il momentaneo pareggio con una zampata sottoporta. Spazia per tutto il terreno di gioco senza risparmiarsi mai. Nel finale trova il tempo di sbagliare un rigore che avrebbe solo reso la sconfitta meno amara.

Talamo 5 Va vicino al gol con una bella girata in area che esalta i riflessi di Salvato. Poc’altro.

Subentrati

Impagliazzo 5 Entra a inizio ripresa al posto di Morero, lasciando inalterate le difficoltà sul gioco aereo della difesa rossonera.

Manoni 5 Viene schierato inizialmente in difesa. Non pare vero a Lucatti che, proprio dalle sue parti, trova il gol del 3 a 1.

De Iulis 5 Chiamato a riagguantare il risultato, non riesce a rendersi mai pericoloso.

Fois ng

Donnarumma ng

Mister Cavallaro 5 Dopo aver disputato gare soprattutto con squadre di bassa classifica, la sfida col Monterosi doveva essere un po’ un esame di maturità. Esame che la sua squadra non passa.

Maria Esposito, ForzaNocerina.it

Back to top button