Ultime news

MONTEROSI-NOCERINA 3-1: palle inattive ancora fatali ai rossoneri, inutile il gol di Diakite

MONTEROSI 3

NOCERINA 1

MONTEROSI (3-5-2): Salvato, Pasqualoni (41’st Angeli), Petti, Costantini, Buono, Cancellieri, Rea (5’st Zambrini), Pellacani (17’st Vagnoni), Lucatti (36’st Caon), Capodaglio (22’st Borrelli), Sowe. A disp. Torrelli, Berardi, Montanari, Squerzanti. All. D’Antoni

NOCERINA (3-5-2): Cappa, Rizzo (21’st Manoni), Vecchione, Morero (1’st Impagliazzo), Talamo (21’st De Julis), Dammacco, Diakite, Donida (36’st Donnarumma), Katseris (29’st Fois), Garofalo, Cuomo. A disp. Volzone, Bottalico, Esposito, Saporito. All. Cavallaro

ARBITRO: sig. Mastrodomenico di Policoro. Assistenti: Pilleri di Cagliari e Selmi di Acireale

MARCATORI: 18’pt Petti (M), 42’pt Diakite (N), 14’st (rig) Costantini (M), 24’st Lucatti (M)

NOTE: gara disputata a porte chiuse. Ammoniti: Rizzo (N), Lucatti (M), Borrelli (M), Zambrini (M), Caon (M).  Angoli: 4-6. Recupero: 0’pt; 4’st

Si conclude con una sconfitta per tre a uno sul campo del Monterosi il 2020 della Nocerina. Palle inattive ancora fatali ai rossoneri, che subiscono ben due gol dagli sviluppi di tale situazione di gioco. Utile solo per le statistiche il quinto sigillo stagionale di Diakite, che a tempo praticamente scaduto fallisce anche un calcio di rigore.

Cavallaro lancia dal primo minuto Talamo, preferito a De Julis come partner offensivo di Diakite. Chiavi del centrocampo affidate a Vecchione, panchina per Donnarumma e Bottalico. Il tecnico dei locali D’Antoni conferma il classico 3-5-2 con Lucatti e Sowe a reggere il peso del reparto offensivo. Dopo soli quattro giri di lancetta i padroni di casa vanno a un passo dal vantaggio. Calcio di punizione di Rea per Sowe che colpisce di testa tutto solo a centro area ma spedisce a lato. La reazione della Nocerina si concretizza al minuto 11. Dammacco si libera al tiro dal limite ma spara a salve, consentendo a Salvato di distendersi e mantenere inviolata la propria porta. Al 18’ il Monterosi passa in vantaggio, sfruttando ancora un calcio piazzato. Capodaglio pennella al centro per Petti che colpisce di testa e non lascia scampo a Cappa. Al 22’ gli ospiti provano a rendersi pericolosi con uno schema da calcio d’angolo, che libera al tiro al volo Garofalo. La sfera termina a lato dopo essere stata deviata da un calciatore molosso.  Al 34’ i locali vanno a un passo dal raddoppio. Cancellieri mette al centro dalla destra per Lucatti che anticipa con un tapin il suo diretto avversario, ma trova sulla sua strada un prodigioso intervento di Cappa. Al 40’ primo squillo di Talamo che conclude di prima intenzione sfruttando un assist di Cuomo. Bravo Salvato a non farsi sorprendere. Al 42’ la Nocerina trova il pareggio col solito Diakite, lesto a sfruttare un ottimo traversone di Garofalo e a freddare Salvato da distanza ravvicinata. È l’ultimo sussulto della prima frazione, che si conclude senza recupero.

Il secondo tempo inizia con una novità per la squadra di Cavallaro, che lascia negli spogliatoi capitan Morero rimpiazzato da Impagliazzo. Parte meglio il Monterosi che dopo centoventi secondi si presenta al tiro con Cancellieri. Cappa fa buona guardia. Allo scoccare dell’undicesimo è Salvato a bloccare senza particolari difficoltà una conclusione dalla distanza di Talamo. Al 14’ i padroni di casa si riportano in vantaggio. Sugli sviluppi di un più che discutibile calcio d’angolo Garofalo stende Petti in piena area. Il direttore di gara indica il dischetto tra le vibranti proteste dei calciatori molossi. Dagli undici metri Costantini spiazza Cappa. Al 20’ Petti va vicino alla doppietta, ancora sugli sviluppi di palla inattiva, ancora con un colpo di testa, che si perde di poco a lato. L’appuntamento col terzo gol è, però, solo rimandato: al 24’ Lucatti sfrutta un’ottima spizzata aerea di Sowe e buca ancora Cappa.  La reazione della Nocerina è affidata a un tiraccio dai venti metri di De Julis al minuto 33, che si perde ampiamente alto. Al 50’ c’è ulteriore gloria anche per il portiere del Monterosi Saporito, che para un calcio di rigore di Diakite, concesso dall’arbitro per tocco di mano di Caon. La compagine viterbese raccoglie tre punti preziosi che e balza in vetta alla classifica, approfittando della gara non disputata dal Latina causa Covid.

Francesco De Filippis, ForzaNocerina.it

Back to top button