Ultime news

La Nocerina riparte con una vittoria: 2-1 al Carbonia con vista sui Play Off

NOCERINA: Cappa; Vecchione, Morero, Impagliazzo, Dammacco (70′ Rizzo), Diakite (87′ Talamo), Donida, Katseris (90’+1 Saporito), Garofalo, Cuomo (86′ Esposito), Donnarumma. A disp.: Volzone, Bottalico, De Iulis, Fois, Manoni. All. Giovanni Cavallaro.

CARBONIA: Carboni; Russo, Fredrich (77′ Mura), Cestaro, Bagaglini, Tetteh (52′ Serra), Piredda, Cannas (52′ Gjuci), Palombi (52′ Isaia), Cabbai, Mastino (63′ Pischedda). A disp.: Bicotti, Stivaletta, Odianose, Cinus. All. Marco Mariotti.

ARBITRO: sig. Carlo Palumbo di Bari. Assistenti: Alessandrino di Bari e Rizzi di Barletta.

MARCATORI: 45’+1 Vecchione (N), 64′ Diakite (N), 85′ Piredda (C).

NOTE: gara disputata a porte chiuse allo stadio “Giovanni Novi” di Angri. Giornata piovosa. Ammoniti: Piredda (C), Fredrich (C), Donida (N), Cappa (N). Espulsi: Morero per doppia ammonizione (N).Calci d’angolo: 1-0. Recupero: 2′ pt; 5′ st.

La Nocerina di mister Cavallaro inizia l’anno nuovo con una vittoria convincente sui sardi del Carbonia. Al “Novi” di Angri i rossoneri si impongono per due a uno grazie alle reti di Vecchione alla fine del primo tempo e di Diakite nel corso della ripresa. Inutile il gol della bandiera di Piredda a cinque minuti dalla fine. Con questi tre punti, la Nocerina si proietta nuovamente in zona play-off.

Il 2021 della Nocerina comincia allo stadio “Giovanni Novi” Angri, casa provvisoria della squadra molossa almeno fino alla fine di gennaio. A rendere visita ai molossi ci sono i sardi del Carbonia, compagine ostica e attualmente sesta in classifica proprio insieme ai rossoneri, che si schierano con un offensivo 3-4-1-2. La novità di formazione è Katseris nel ruolo di seconda punta accanto a Diakite. I primi minuti del match sono all’insegna della noia e di una attenta fase di studio da parte di entrambe le squadre. Per il primo tiro in porta bisogna attendere il 14′, quando Tetteh calcia da buona posizione tra le braccia di un attento Cappa. Alla mezz’ora prima vera palla gol per la Nocerina. Garofalo si invola sulla fascia sinistra e lascia partire un cross dal fondo su cui si avventa Cuomo, che conclude sull’esterno della rete. Poco dopo è Dammacco a mettere in apprensione la difesa avversaria, con un tiro che finisce di pochissimo a lato. La timida risposta del Carbonia consiste in una conclusione sbilenca da parte di Piredda. Sul finire della prima frazione la Nocerina si divora il vantaggio con Katseris che, imbeccato perfettamente da Diakite, svirgola il pallone al momento del tiro. L’ultimo minuto del primo tempo regala ai rossoneri il meritato vantaggio. Azione personale di Dammacco che serve Vecchione, bravissimo a battere il portiere avversario con un preciso diagonale.

Il secondo tempo inizia con una Nocerina intraprendente e determinata a mettere in ghiaccio la gara, ma senza rendersi troppo pericolosa. Il ritmo degli uomini di Cavallaro continua a essere tambureggiante, e viene concretizzato nel raddoppio al 64′. Donnarumma ruba palla a centrocampo e serve Dammacco, che vede la sua esecuzione deviata dalla difesa avversaria; dalla destra spunta Diakite, che raccoglie la sfera e la mette sotto la traversa. Dura tuttavia poco la gioia per il secondo gol, a causa del doppio giallo rimediato da Santiago Morero che costringe Cavallaro a inserire Rizzo per Dammacco, uno dei migliori del match. Il Carbonia, dalla sua, non molla e per poco non riapre il match grazie a un cross apparentemente innocuo che Cappa, inspiegabilmente, non riesce a trattenere. Per fortuna della Nocerina, nessun giocatore del Carbonia approfitta dello svarione del portiere. I sardi prendono coraggio e si riversano nell’area rossonera, fino a trovare il gol che riapre i giochi. All’85’ Piredda calcia da distanza siderale e realizza il due a uno, lasciando Cappa completamente impietrito. La Nocerina incassa il colpo ma non si lascia intimorire, e negli ultimi minuti amministra il vantaggio con sicurezza e tranquillità. Sino al fischio finale dell’arbitro, che sancisce la prima vittoria del 2021 dei molossi, che agganciano la zona play-off a sedici punti.

Domenico Pessolano, ForzaNocerina.it

Back to top button