Ultime news

NOLA-NOCERINA 2-2, le pagelle: per i molossi decisivi i cambi

Cappa 5 Appare indeciso in entrambe le occasioni che hanno portato ai gol del Nola.

Impagliazzo 6 La vivacità degli attaccanti in maglia azzurra lo mette a dura prova.

Donida 6,5 Solita prestazione importante. È uno dei migliori in campo in assoluto.

Garofalo 4,5 Sfortunato in occasione del rimpallo che porta in vantaggio il Nola. Nella ripresa sradica la palla dalle mani di Dammacco e sbaglia il rigore dell’1 a 1.

Katseris 5,5 Meno incisivo del solito, comincia a giocare come suo solito nell’ultimo quarto di gara, quando il mister lo sposta in alto a destra.

Vecchione 5,5 Comincia la gara riprendendosi la posizione al centro del campo. L’ingresso di Donnarumma lo riporta sulla fascia.

Cuomo 5,5 Ci mette la solita buona volontà ma soffre l’assenza di un compagno più esperto. Migliora nella ripresa

Dammacco 5,5 A inizio gara impegna Bellarosa con un bel tiro dal limite e si ripete poco prima di uscire. Per il resto, più che altro, si perde nei suoi stessi dribbling.

Rizzo 6 Deve giocare da esterno alto. Ci prova, ma dà il meglio quando torna a difendere.

De Iulis 5,5 Ha sui piedi più di una palla interessante. Spreca troppi gol.

El Bakhtaoui 7,5 Le azioni più pericolose dei molossi nascono dai suoi piedi. Nella ripresa riapre la gara con un gran gol.

Subentrati

Donnarumma 6 Dà sicurezza al centrocampo rossonero. Dai suoi piedi parte la punizione che permette a Sandomienico di trovare il gol del pareggio.

Sandomenico 7 Conferisce vivacità alla manovra rossonera, creando apprensione nella difesa avversaria. Sul finale trova, di testa, il gol dell’inaspettato pareggio.

Improta ng

Mister Cavallaro 6,5 La Nocerina soffre oltremodo un Nola in ripresa. I padroni di casa trovano il vantaggio grazie a un autogol, sventano un rigore e raddoppiano grazie a un penalty a favore. Invece di accusare il colpo del KO, la sua squadra, grazie all’ottima vena dei calciatori subentrati, prima accorcia le distanze, poi agguanta un pari tutto sommato meritato.

Francesco Belsito, ForzaNocerina.it

Back to top button