Ultime news

TRIPLICE FISCHIO: De Iulis e El Bakthaoui stendono il Lanusei

La Nocerina di Cavallaro ritrova la vittoria casalinga battendo un Lanusei arrivato ad Angri col chiaro intento di giocarsi la gara. I molossi, privi di Manoni e Cuomo (squalificati) e Talamo e Diakité (infortunati) hanno la meglio sui sardi grazie a una prestazione importante soprattutto nel secondo tempo. Adesso i rossoneri potranno beneficiare della sosta di campionato. L’appuntamento è fissato per domenica 21 marzo contro un Nola in netta ripresa.

IL PROTAGONISTA – Il transfer è arrivato in settimana, e Cavallaro non ha atteso un minuto per schierarlo in campo. Anche Faissal El Bakhtaoui aveva voglia di giocare e ha ripagato i suoi nuovi tifosi con una prestazione strepitosa. Il giocatore franco-marocchino è apparso smaliziato fin dall’inizio e ha disputato un secondo tempo magistrale firmando due delle tre reti con le quali i molossi hanno battuto il Lanusei. A fine gara tutti i compagni si sono stretti intorno a lui per festeggiarlo, dimostrando un grande spirito di gruppo.

IL MOMENTO CHIAVE – Corre il 20° della ripresa quando Mbaye Sylla tocca Katseris. Il calciatore greco della Nocerina finisce a terra. Borriello di Arezzo non ha dubbi ed espelle il calciatore senegalese, uno dei migliori in campo per la sua squadra. Giovedì, a Formia, lo stesso Katseris aveva subito, al 19° del secondo tempo, nella stessa zona del campo, un fallo simile da parte di Iorio. Anche in quell’occasione il calciatore avversario era stato espulso. In entrambi i casi il risultato era fermo sull’1 a 0 in favore dei molossi. Mentre, tuttavia, i laziali hanno trovato la forza di pareggiare, ieri i sardi non sono altrettanto capaci e hanno subito due reti da un El Bakhtaoui scatenato.

DIETRO LA LAVAGNA – Non si offenda chi l’ha creata (la maglia, in sé, è anche bella) ma vedere una Nocerina, già in esilio volontario ad Angri da diverse partite, scendere in campo con una maglia che al rossonero ha aggiunto anche un po’ di grigio… fa un po’ strano.

Fabio Vicidomini, ForzaNocerina.it

Back to top button