Ultime news

NOCERINA-MURAVERA 1-1: molossi ingenui, arriva un altro pari

NOCERINA 1

MURAVERA 1

 

NOCERINA (3-4-1-2): Volzone; Rizzo, Morero, Donida; Fois (77’ Esposito), Vecchione, Donnarumma (80’ Petito), Saporito (51’ Pisani); Dammacco (68’ Talamo), Diakite, El Bakhtaoui (51’ Garofalo). A disp.: Castaldo, Sellitti, Improta, Martinelli. All. Manciuria.

MURAVERA (4-4-2): Vandelli; Loi, Moi, Legal, Cadau; De Martis (89’ Masia), Geroni (87’ Nuvoli), Kujabi, Pinna (83’ Mereu); Nurchi, Virdis (90’+3 Figos). A disp.: Floris, Vignati, Minerva, Visconti, Zedda. All. Carta.

MARCATORI: 10’ aut. Moi (N), 83’ Geroni (M).

ARBITRO: sig. Aleksander Djurdievic di Trieste. Assistenti: Nigri e Dellisanta di Trieste.

NOTE. Ammoniti: Saporito (N), El Bakhtaoui (N), De Martis (M), Dammacco (N), Rizzo (N), Cadau (M), Vandelli (M), Figos (M). Calci d’angolo: 1-3. Recupero: 2’ pt; 5’ st. Campo in erba sintetica, giornata mite e poco nuvolosa. Partita giocata a porte chiuse.

 

Quarto pareggio consecutivo ed ennesima gara piena di rimpianti per la Nocerina di Giovanni Cavallaro, che si fa raggiungere nel finale dal Muravera. I molossi partono a mille all’ora, segnando subito il gol del vantaggio con un autogol di Moi, ma si spengono man mano nel corso della gara, fino alla beffa arrivata nel finale ad opera di Geroni. Col Muravera ancora alle calcagne e con una partita da recuperare, per i rossoneri il traguardo play-off comincia ad essere a rischio.

NOCERINA SUBITO AGGRESSIVA, L’AUTOGOL DI MOI DECIDE IL PRIMO TEMPO. Contro il Muravera, al “Novi” di Angri la Nocerina ha bisogno di vincere per mettere l’ipoteca definitiva sul discorso play-off. Mister Giovanni Cavallaro, oggi squalificato e sostituito in panchina da Manciuria, schiera un 3-4-2-1 confermando gran parte delle scelte fatte nelle ultime settimane. Per il Muravera, il viceallenatore Carta se la gioca con un 4-4-2, e si affida al tandem d’attacco composto da Nurchi e Virdis. Pronti via e la Nocerina si divora il gol del vantaggio. El Bakhtaoui raccoglie una buona apertura e gira sul primo palo a botta sicura, trovando però un grande intervento da parte del portiere avversario, che ripete sulla ribattuta da due passi di Diakite. Il gol è comunque nell’aria, e arriva puntuale al 10’. Dammacco irrompe sull’out di destra e mette in mezzo un cross basso che viene deviato in porta dal difensore del Muravera Moi, protagonista dell’autogol che manda avanti i padroni di casa. Il Muravera sembra accusare il colpo ma, al 16’, sugli sviluppi di un corner, Kujabi prova da terra a impensierire Volzone. La mira è tuttavia imprecisa e la palla termina fuori. Dieci minuti più tardi è Virdis a tentare la sorte con un rasoterra dal limite, ma Volzone blocca senza problemi. Al minuto numero 33, Volozne è ugualmente bravo a far suo il pallone su un colpo di testa da buona posizione di Pinna. Molto più pericolosa si rivela una botta al volo in piena area di rigore da parte di Virdis, respinta in maniera impeccabile dal portiere. Al 39’ c’è il brivido più grande per la Nocerina; dai 25 metri De Martis calcia una punizione magistrale che scheggia la traversa con Volzone battuto. Con il pareggio solo sfiorato del Muravera si chiude la prima frazione, che vede i molossi in vantaggio.

LA NOCERINA SOFFRE E SPRECA, IL MURAVERA PAREGGIA NEL FINALE. La ripresa inizia con il Muravera nuovamente in proiezione offensiva. Al 48’, su calcio d’angolo Virdis di testa schiaccia troppo il pallone e non riesce a inquadrare la porta da pochi metri. Al quarto d’ora la Nocerina scampa a un’altra minaccia. Cadau e De Martis confezionano l’assist pe Virdis che, ancora una volta, si vede negare la gioia del gol dalla deviazione di Volzone. Un minuto dopo, Loi sfonda sulla sinistra, entra in area e mette al centro per Kujabi, che però calcia il pallone alle stelle. Al 70’ si rivede la Nocerina nell’area avversaria; il neo entrato Talamo innesca splendidamente Pisani in area di rigore, che brucia Moi sulla corsa e conclude rasoterra. Vandelli, però, non si lascia sorprendere e di piede evita il raddoppio rossonero. Cinque minuti più tardi, gli uomini di Cavallaro trovano finalmente la via del gol grazie a Diakite, freddo nel correggere in porta un assist al bacio di Pisani. L’arbitro, però, considera la posizione dell’attaccante molosso irregolare e annulla la rete per fuorigioco. Nel momento migliore dei molossi arriva a sorpresa la doccia fredda. All’83’ Geroni si incunea in area di gran carriera e spinge in rete un cross teso dalla destra, fulminando Volzone e una difesa tutt’altro che esente da colpe. La Nocerina prova a reagire nel finale, ma le gambe non vanno e il Muravera è bravo a spezzettare il gioco e a gestire un risultato preziosissimo fino al triplice fischio dell’arbitro. Sì, preziosissimo per i sardi che, con una gara da recuperare e il punto conquistato ad Angri, avranno tutti i motivi per sperare di agganciare il treno play-off. Spareggi promozione che non sono mai stati così a rischio per la Nocerina, al quarto pareggio di fila e orma in piena crisi di risultati.

 

Domenico Pessolano, ForzaNocerina.it

Back to top button