Ultime news

NOCERINA: il pareggio col Formia è un punto guadagnato

Il pareggio per due a due strappato dalla Nocerina nel match di sabato scorso contro l’Insieme Formia apre a due chiavi di lettura diametralmente opposte.
IL BICCHIERE MEZZO VUOTO. Da un lato c’è il grosso rammarico per non aver portato a casa l’intera posta in palio, contro una squadra giunta al “Novi” senza ansia di classifica, alla quale è stato regalato un tempo e un gol, anche in maniera clamorosa ed evidente. Se la Nocerina avesse tenuto per tutta la gara la concentrazione e la verve agonistica dei secondi quarantacinque minuti la partita non avrebbe avuto storia, nonostante tutti gli alibi del caso legati ai tanti infortuni, alla precaria condizione fisica di alcuni calciatori che per motivi di necessità sono stati comunque impiegati e ad alcune decisioni arbitrali assai discutibili. Anche la terna arbitrale, infatti, ci ha messo parecchio del suo, con una gestione piuttosto discutibile di falli e cartellini e con errori abbastanza evidenti in un paio di episodi decisivi. Nel primo tempo manca un calcio di rigore piuttosto evidente alla Nocerina che, comunque, si lamenta soprattutto per il gol annullato per fuorigioco a Diakite nella ripresa. Osservando le immagini il bomber ivoriano sembra partire nettamente in linea con l’ultimo difensore avversario al momento del passaggio di Vecchione. Scusanti che, ovviamente, non devono cancellare la brutta versione mostrata da Morero e soci nel primo atto di gioco, con enormi difficoltà a essere propositivi e parecchie disattenzioni difensive. Mister Cavallaro dovrà lavorare proprio su questo aspetto per condurre la sua squadra dritta nella griglia play off che, comunque, resta ampiamente alla portata.
UN PUNTO GUADAGNATO SULLE RIVALI. L’altra faccia della medaglia ci dice, infatti, che la Nocerina ha addirittura conquistato un punto sulle rivali, staccando il Savoia sconfitto in casa dal Cassino e respingendo l’assalto al quarto o quinto posto del Muravera, battuto per tre a zero dalla capolista Monterosi, l’unica tra le attuali prime nove in classifica ad aver vinto. Sulla carta la prossima giornata potrebbe essere sfavorevole ai molossi, di scena sul campo dell’Arzachena che è in piena lotta salvezza. Con una vittoria, però, i rossoneri potrebbero addirittura accorciare su seconda e terza posizione, approfittando dello scontro diretto tra Latina e Vis Artena che comunque dovranno recuperare rispettivamente due e una partita. La speranza di Cavallaro e del suo staff è quella di recuperare il maggior numero dei calciatori infortunati. Detto di Cuomo e Impagliazzo che hanno concluso anzitempo la stagione, occorre valutare le condizioni di Katseris. Il centrocampista greco classe ’01 ieri è entrato per fornire il suo contributo nonostante i problemi muscolari che lo stanno falcidiando  da qualche settimana, ma è stato costretto a issare bandiera bianca dopo meno di venti minuti. La speranza è che la situazione non sia peggiorata e che riesca a tornare a disposizione per il rush finale del campionato, al pari di Sorgente, Talamo e Garofalo, il quale potrebbe tornare a lavorare coi compagni già domani, dopo due settimane di quarantena domiciliare.

redazione ForzaNocerina.it

Back to top button

Disabilita il blocco

ForzaNocerina.it è un sito gratuito e si sostiene grazie alle pubblicità. Ti chiediamo di disabilitare il tuo ADS Block per poter continuare la navigazione