Ultime news

NOCERINA, ennesima estate tra silenzi ed agonia

Siamo rimasti all’ormai 30 giugno, quando a tutte le redazioni che seguono incessantemente le vicende del bicolore, arriva una lettera, firmata dal patron rossonero Paolo Maiorino. In questa lettera, oltre ai classici ringraziamenti di rito, ed un mea culpa per evidenti errori commessi in questo triennio, è ben marcata la volontà di rimanere al timore del sodalizio rossonero, con la richiesta di ulteriore fiducia, per la prossima stagione. Dal quel momento ad oggi, navigando sui social network, o semplicemente girando per le due Nocera , si possono notare, diverse manifestazioni di dissenso, con toni non decisamente amichevoli. Pare, quindi, che la stragrande maggioranza della tifoseria, non abbia tanta voglia di accordare una ulteriore “Captatio benevolentiae”, come richiesto, ma sia decisamente stanca della poca chiarezza, delle promesse decantante e mai mantenute, che come conseguenza hanno portato ad un distacco ormai abissale tra la città e la sua squadra del cuore.

Giovedì prossimo alle ore 18, scadrà la possibilità di iscriversi, per il sesto anno di fila, al massimo campionato dilettantistico. Non c’è alcun dubbio, che la società di via Barbaurolo, compirà tutti gli atti necessari per concludere l’iter, come sembra ormai chiaro, che nonostante la richiesta di farsi da parte arrivata negli ultimi giorni, non c’è alcuna volontà di passare la mano, volontà testimoniata dal rifiuto nelle ultime settimane di proposte arrivate per rilevare lil club.

Intanto, nonostante manchino ancora due mesi, all’inizio della stagione, non è dato sapere, in che verso si stia muovendo la società, con quale progettualità, quali siano gli obbiettivi per la prossima stagione. La tifoseria, dopo ormai sette anni di dilettantismo, accetterebbe l’ennesimo campionato transitorio, senza motivazioni? 

In altri “lidi”, già fioccano le prime ufficialità e riconferme per quanto riguarda il parco calciatori, come il tanto agognato Fabio Longo, che ha deciso di sposare l’ambizioso progetto ad Afragola, o come le compagini pugliesi già pronte a darsi battaglia per anticipare tutti nella campagna di rafforzamento.

Infine, ci auguriamo tutti, che l’ormai nuovo responsabile della comunicazione, sia in grado di attuare un cambio di tendenza rispetto alle ultime stagioni, restituendo più spazio a chi segue la Nocerina in ogni dove, e ponendosi l’obbiettivo di avvicinare la carta stampata e non, a tutto ciò che riguarda il mondo rossonero. La Nocerina è della sua gente, a volte questo concetto viene decisamente bistrattato. 

Francesco Federico De Filippis, ForzaNocerina.it 

 

Back to top button