Ultime news

BISCEGLIE-NOCERINA 0-0: i molossi al debutto non trovano il guizzo giusto

BISCEGLIE 0
NOCERINA 0

 

BISCEGLIE (3-5-2): Martorel; Marino, Coletti, D’Angelo; Rubino, Liso, Di Prisco (37’st Tuttisanti), Carbone (13’st Ferrante), Izco (37’st Prado); Leonetti (25’st Morra), Lorusso (25’st La Piana). In panchina: Zinfollino, Urquiza Farinola, Guacci. Allenatore: Rufini
NOCERINA (3-4-2-1): Al Tumi; Rizzo, Bovo (42’pt Cason), Garofalo; Menichino, Vecchione, Donnarunmma, Esposito; Mancino (15’st Saporito), Palmieri; Talamo (29’st Simonetti). In panchina: Pitarresi, Cason, Sellitti, Pietroluongo, Chietti, Barone, Strazzullo. Allenatore: Cavallaro
ARBITRO: Zago di Conegliano. Assistenti: Carella e Chiavaroli
RETI:
NOTE: spettatori circa 800. Ammoniti: Cason (N), Rufini (B), Esposito (N), Garofalo (N), Morra (B), Menichino (N). Angoli 2-1. Recupero: 2’pt; 5’st.

Comincia con un pareggio a reti inviolate contro il Bisceglie il campionato della Nocerina, che non riesce a trovare il guizzo giusto in una gara piuttosto equilibrata, fortemente condizionata dal caldo e dalla condizione fisica e atletica ancora non ottimale dei ventidue protagonisti in campo.
Il tecnico locale Rufini punta sul 3-5-2 con Leonetti e Lorusso a reggere il peso del reparto offensivo. Cavallaro, orfano dei vari Donida, Mazzeo, Gallo e Cuomo, lascia in panchina Simonetti e Cason. Fiducia in attacco al tridente formato da Talamo, Mancino e Palmieri. Parte forte la Nocerina, che dopo cinque giri di lancette si presenta al tiro con Talamo. Bravo Martorel a negargli la gioia del gol. La risposta del Bisceglie è di quelle da mettere i brividi ai circa 250 tifosi giunti dalle due Nocera: eccellente combinazione tra Leonetti e Lorusso, che si presenta al tiro dal centro dell’area di rigore. Prodigiosa la respinta di Al Tumi che si rifugia in corner. Al 24’ Palmieri ci prova da posizione piuttosto defilata. Martorel blocca senza difficoltà. La prima frazione non riserva ulteriori sussulti e si conclude dopo due minuti di recupero con una tegola per Cavallaro, costretto a rinunciare per infortunio a Bovo sostituito da Cason.
La prima occasione della ripresa è di marca ospite. Al 5’ Menichino colpisce di testa da buona posizione, ma non riesce ad angolare a sufficienza. Martorel blocca senza difficoltà. La fase centrale non riserva particolari sussulti, ma al 29’ i locali vanno a un passo dalla rete. Scellerata uscita di Al Tumi, che si lascia scavalcare da La Piana il cui tentativo verso il bersaglio grosso viene salvato da un disperato intervento in scivolata di Garofalo. Le sostituzioni operate dai due allenatori e il confusionario forcing finale  non sortiscono gli effetti sperati e le due squadre devono accontentarsi di un punto a testa utile a muovere la classifica, in attesa di tempi migliori.

Valerio D’Amico 

Back to top button