Ultime news

IL PROSSIMO AVVERSARIO: il Francavilla di Nicola Ragno

Il prezioso due a uno rifilato al Brindisi nella prima giornata di campionato ha gasato e non poco il Francavilla, che nel pomeriggio di oggi affronterà la Nocerina allo stadio “San Francesco”. Considerando l’ottima forma fisica mostrata nel debutto stagionale, c’è da aspettarsi dai lucani un’altra buona prestazione anche contro gli uomini di Cavallaro che, dalla loro, avranno tanta voglia di riscattarsi dopo l’eliminazione in Coppa Italia patita con il Sorrento.

LA SQUADRA. Il Francavilla è allenato da Nicola Ragno, esperto tecnico ex Bisceglie, Potenza e Bitonto che ha l’arduo compito di sostituire lo storico trainer serbo Ranko Lazic, da quest’anno nelle vesti di direttore tecnico. La squadra del Sinni è sulla carta costruita per ottenere una salvezza tranquilla, e la dose giusta di esperienza unita ai tanti giovani presenti in rosa ne sono la conferma. Il 4-3-3 di mister Ragno prevede l’under classe ’02 Antonio Prisco tra i pali, che comanda la difesa composta da Fabrizio Ferrante, l’ex Battipagliese e Agropoli Francesco Russo, dal ’00 Luca Di Ronza e dall’esperto terzino Nicholas Nicolao. A centrocampo, sulla linea dei mediani dovrebbero agire l’argentino Facundo Ganci, l’ivoriano proveniente dall’Altamura Aboubacar Langone e Andrea Cabella. In attacco, le chiavi della trequarti sono affidate a Cristian Gentile, che ha il compito di assistere il centravanti Antonio Croce e capitan Angelo Nolè, mezza punta trentasettenne con importanti trascorsi tra le fila di Reggiana, Rimini, Modena e Bassano.

I PRECEDENTI. Gli ultimi precedenti in campionato allo stadio “San Francesco” tra Nocerina e Francavilla risalgono alle stagioni 2008/09, 2016/17 e 2019/20, sempre nel girone H di Serie D. Nella prima occasione i molossi si imposero per due a uno grazie alle reti di Benny Mangiapane e di Roberto Palumbo. Le ultime due gare, invece, non hanno sorriso alla Nocerina, poiché nel 2016 arrivò solo un noioso 0-0 e nel 2019 una sconfitta di misura per uno a zero.

 

Domenico Pessolano, ForzaNocerina.it

Back to top button