Ultime news

DA ZERO A DIECI: il tributo a Frank Fasciani e l’ira di Chianese

Nella domenica del ricordo di Francesco Frank Fasciani la Nocerina batte tre a zero il Brindisi di Mauro Chianese e resta in vetta alla classifica del campionato di Serie D Girone H. Analizziamo le emozioni vissute in questa giornata da Zero a Dieci…

ZERO a qualche sedicente “collega”. Nelle probabili formazioni non è certo richiesto di indovinare tutte le scelte dei due allenatori, ma almeno di tener conto delle norme più elementari del gioco del calcio quello sì, e, se il regolamento non è cambiato, si gioca ancora in undici e non in dodici … urge qualche ripetizione! 

UNO il gol, peraltro ininfluente ai fini del risultato, subito dalla Nocerina nelle prime tre gare di campionato. I vari Rizzo, Bruno, Cason e Garofalo si stanno disimpegnando piuttosto egregiamente e non stanno facendo sentire la mancanza di Donida. Nella conferenza stampa di ieri capitan Garofalo ha mostrato anche un’ottima dialettica pur essendo un tantino troppo prolisso, per la disperazione dei colleghi Francesco Belsito e Valerio D’Amico che lo attendevano per la successiva intervista.

DUE i gol messi a segno da Eduardo Esposito, con tanto di dedica alla sua famiglia. Mister Cavallaro lo ha schierato nel ruolo di raccordo tra centrocampo e attacco e lui ha risposto con una prestazione maiuscola, mostrando anche una discreta personalità per essere un ragazzino di appena 18 anni.

TRE le schede di memoria a disposizione del nostro operatore video Domenico Pessolano, incaricato di effettuare le riprese della gara. Nonostante i “potenti mezzi” a disposizione della nostra redazione è riuscito, non si sa come, a non avviare la registrazione, per la disperazione del buon Andrea D’Amico che si sarebbe dovuto occupare del montaggio. Come direbbero quelli bravi, “per ora il richiamo è soltanto verbale”, nella speranza che errori del genere non si ripetano mai più!

QUATTRO le occasioni da gol più o meno nitide sprecate da Ciro Palmieri. L’attaccante con la maglia numero undici è una vera spina del fianco nella difesa del Brindisi, ma per essere ancora più decisivo deve diventare più cinico sotto porta.

CINQUE le sostituzioni operate da mister Cavallaro. Sono entrati, nell’ordine, Menichino, Barone, Mancino, Saporito e De Martino, tutti calciatori nati nel nuovo millennio. Anche quest’anno il pacchetto under allestito da Bolzan promette bene, a testimonianza dell’ottimo lavoro che il direttore sportivo ha svolto negli ultimi due anni. È rimasto a guardare, invece, Felice Simonetti che avrebbe bisogno di giocare e segnare per sbloccarsi mentalmente e lasciarsi alle spalle il calcio di rigore sbagliato col Francavilla.

SEI o più, i cross sbagliati nell’arco della gara da Francesco Rizzo, ieri schierato come esterno alto di centrocampo. Il difensore classe ’98 ha comunque mostrato di essere utile alla causa anche nella nuova posizione, mettendoci lo zampino nell’azione che ha portato al raddoppio di Esposito.

SETTE i punti che la Nocerina ha collezionato nelle prime tre gare di campionato. Nonostante i forfait di Bovo, Cuomo, Donida, Gallo e Mazzeo la squadra di Cavallaro ha battuto Francavilla e Brindisi strappando un prezioso pareggio sul campo del Bisceglie. I rossoneri sono al primo posto in classifica insieme al Cerignola e nelle prossime due gare affronteranno Rotonda e Gravina, nella speranza di incrementare ancora il bottino. In attesa dell’ultimo colpo di mercato (arriverà davvero l’attaccante tanto richiesto dai tifosi?) mister Cavallaro può godersi un Talamo ritrovato rispetto alla scorsa stagione e un Esposito decisivo anche in zona gol.

OTTO all’ufficio stampa della Nocerina per l’organizzazione del buffet in tribuna stampa. Un voto in più per la presenza della nuova “molosshostess” Lucrezia Catinali, figlia dell’ex centrocampista molosso Edoardo e della collega Maria Esposito. Disperato, invece, il buon Valerio D’Amico che questa volta è riuscito ad accaparrarsi solo il caffè, visto che è stato allontanato con la forza dal vassoio dei dolci. Ritenta, sarai più fortunato!

NOVE gli under schierati a inizio gara dal tecnico del Brindisi Mauro Chianese. Il trainer salernitano, che ha un rapporto non proprio idilliaco con la tifoseria della Nocerina, è rimasto indispettito da alcune domande che gli sono state poste in conferenza stampa. Dopo i tre goal subiti e la quarta sconfitta consecutiva tra campionato e coppa Italia un po’ di nervosismo può starci. Lo abbiamo già perdonato. 

DIECI, cento, mille, un milione di volte grazie Frank Fasciani per aver condiviso con tutti i nocerini la tua passione per il bicolore. La tua assenza sarà un macigno difficile da digerire, come mostrato dalla scenografia organizzata in tempi record dalla Nuvkrinum Curva Sud e dalle emozionanti parole lette all’inizio della gara da Carmine Apicella, tornato al microfono dello stadio “San Francesco” dopo oltre un anno di assenza.

Francesco De Filippis, ForzaNocerina.it

Back to top button