Ultime news

NOCERINA-GRAVINA 2-1: Palmieri e Talamo stendono la capolista

NOCERINA 2
GRAVINA 1

NOCERINA (3-4-1-2): Pitarresi; Bruno, Cason, Garofalo; Rizzo (1’st Dammacco), Vecchione, Donnarumma (44’st Cuomo), Chietti; Esposito (31’st Menichino); Palmieri (26’st Saporito), Talamo (47’st Simonetti). In panchina: Scarpati, Barone, Strazzullo, Mancino. Allenatore: Cavallaro
GRAVINA (3-5-2): Vicino; Di Modugno, Gilli (35’pt Tommasone), Chiaradia (39’st Scalera); Scalisi, Tuninetti, Giglio, Chagon, Kharmoud;  Fernandez, Lasalandra (28’st Popolo Ginesi). In panchina: Maniglio, Sgambati, Notaristefano, Iannone, Macario, Liso. Allenatore: Summa
ARBITRO: Lingamoorty di Genova. Assistenti: Giacomini e Granata
RETI: 8’pt Palmieri (N), 20’pt Tuninetti (G), 23’st (rig) Talamo (N)
NOTE: pomeriggio freddo. Campo in buone condizioni. Spettatori circa 1000. Ammoniti: Rizzo (N), Vecchione (N), Chagon (G), Dammacco (N). Angoli: 2-4. Recupero: 1’pt; 5’st

Terza vittoria casalinga consecutiva per la Nocerina, che batte per due a uno il Gravina e si mette alle spalle il brutto ko contro il Rotonda. Un gol per tempo per i molossi, con Palmieri e Talamo a bersaglio. In mezzo il momentaneo pareggio di Tuninetti.
Cavallaro conferma nove undicesimi della squadra schierata contro il Rotonda. Le due novità sono Donnarumma e Chietti che rimpiazzano, rispettivamente, Bovo e Menichino. Il tecnico ospite Summa si affida al collaudato 3-5-2, con Lasalandra e Fernandez a reggere il peso del reparto offensivo. Parte col piede pigiato sull’acceleratore la Nocerina, che al minuto numero otto passa in vantaggio. Talamo si invola sulla destra e mette al centro per Palmieri, che trafigge Vicino con un preciso tapin da posizione ravvicinata.  Il Gravina fatica ad impostare una reazione degna di nota ma al 20’, quasi a sorpresa, trova il pareggio con Tuninetti che beffa Pitarresi direttamente da calcio di punizione. La prima frazione non riserva ulteriori emozioni e si conclude con un solo minuto di recupero. Il secondo tempo inizia con l’ingresso in campo di Dammacco in luogo di Rizzo. Dopo un buon inizio degli ospiti il cambio di Cavallaro sembra sortire gli effetti sperati, visto che i molossi alzano il baricentro e cominciano a rendersi pericolosi nelle trequarti avversaria. Al 18’ Talamo, ben smarcato da Palmieri all’interno dell’area di rigore, conclude troppo debolmente favorendo la presa di Vicino. Al 23’ la Nocerina si riporta in vantaggio con un calcio di rigore trasformato da Talamo e assegnato dall’arbitro per fallo di Chiaradia su Dammacco. Due giri di lancette più tardi lo stesso numero 98 ci prova con un tiro dalla distanza bloccato in due tempi da Vicino. Al 40’ è ancora Dammacco ad andare vicino alla terza rete, con un tiro cross dalla destra che si perde non lontanissimo dai pali della porta difesa da Vicino. Il forcing finale del Gravina non produce grosse preoccupazioni agli avversari, nonostante un’ottima occasione capitata al 49’ a Tommasone. I molossi possono festeggiare coi propri tifosi un successo preziosi soprattutto per il morale, alla vigilia del primo derby stagionale contro il Sorrento.

Valerio D’Amico

Back to top button