Ultime news

VIDEO | Buon viaggio, vecchio Mastiffs!

Dovremmo avercela con te!
Dovremmo ergere barricate come in quel caldo giugno dell’82 dopo un torto, tanto grande, subito.
Dovremmo essere furiosi come quando la nostra amata, sotto nel risultato, ci chiamava alla carica per ribaltare le sorti della partita. Ed invece sorridiamo e piangiamo, perché tu tanto grande quanto irriverente, tanto semplice quanto geniale, tanto goliarda quanto sensibile, ci hai lasciati e lo hai fatto in punta di piedi.
I mostri sacri non hanno bisogno del clamore di un’uscita di scena, in fondo tu eri quello che incitava la folla a tributare l’ovazione ai propri beniamini, non di certo a se stessi!
Regista illuminato e consapevole di quanto l’Italia avrebbe parlato di una piccola grande comunità che ha contribuito a scrivere la storia di un movimento, nato e cresciuto grazie ad uomini come te.
Non c’è muro di questa città che non porti la tua firma, non c’è casa dove non ci sia la tua opera grafica, non c’è stadio che ti abbia intimorito.
Non biasimiamo il cielo per averti strappato a noi tanto presto, ma ringraziamo la vita per averci donato la tua amicizia, i tuoi valori. Il tuo voler sempre andare avanti senza voltarti indietro.
Sorridiamo e piangiamo perché invidiamo Dio che con te avrà già imparato a bere Sambuca e Borghetti e ad accendere fumoni.
Buon viaggio vecchio Mastiffs, buon viaggio amico di una vita intera“.

redazione

Back to top button