Ultime news

COS-NOCERINA 3-2: Nurchi punisce i molossi in piena zona Cesarini

COSTA ORIENTALE SARDA 3
NOCERINA
2

COSTA ORIENTALE SARDA (4-3-3): Tommasino; Piras (42’st Laconi), Gallo,Bonu, Cogotti; Demontis (23’st Scarafoni), Cossu (23’st Gomez), Loi (32’st Naguel); Floris (36’pt Nurchi), Ladu, Aloia. In panchina: Floris, Scarafoni, Manca, Satta, Serra. Allenatore: Loi
NOCERINA (3-5-2): Fantoni; Crasta, Fontana, Mazzei; Rossi, Citarella, Uliano (28’st Tuninetti), Basanisi (26’st Poziello), Garofalo; Guida (15’st Caccavallo), El Bakhtaoui (14’st Liurni). In panchina: Venturini, Petti, Liurni, Esposito, Mariano, Gadaleta. Allenatore: Esposito
ARBITRO: Giordani di Aprilia (Cagiola-Bianchi)
RETI: 40’pt Guida (N), 7’st Aloia (C), 12’st El Bakhtaoui (N), 35’st (rig) Ladu (C), 51’st Nurchi (C)
NOTE: spettatori circa 400. Ammoniti: Basanisi (N), Floris (C), Piras (C), Cogotti (C), Tuninetti (N), Citarella (N) Angoli: 5-2. Recupero: 2’pt; 6’st

Prima sconfitta in campionato per la Nocerina, che cade in pieno recupero contro il Cos. Non è bastato ai rossoneri passare per due volte in vantaggio grazie ai gol di Guida ed El Bakhtaoui, coi sardi che hanno prima trovato il pareggio grazie ad Aloia e Ladu e poi lo hanno addirittura ribaltato per merito di Nurchi.
Il tecnico dei locali Francesco Loi si affida al collaudato 4-3-3 col tridente d’attacco formato da Floris, Ladu e Aloia. Esposito ritorna al 3-5-2, con Guida ed El Bakhtaoui a reggere il peso del reparto offensivo.

I ritmi sono piacevoli sin dalle prime battute; dopo cinquanta secondi Cossu si libera al tiro dalla sinistra ma non inquadra lo specchio della porta. Non ha fortuna diversa un tentativo di Basanisi al minuto quattro. Al 7’ occasionissima per Fontana, che si ritrova tutto solo nell’area piccola, ma non riesce a dare forza e precisione al suo colpo di testa che termina lemme lemme tra le braccia di Tommasino. La fase centrale del primo tempo non riserva particolari occasioni, nonostante la discreta mole di gioco prodotta dalle due squadre. Al 40’ la Nocerina passa in vantaggio con Guida, che è lesto risolvere in maniera vincente una mischia furibonda nata all’interno dell’area sarda sugli sviluppi di un traversone dalla destra. È l’ultimo sussulto della prima frazione, che si conclude dopo due minuti di recupero.

Il secondo tempo si apre senza variazione di uomini e schemi. Al 7’ il Cos trova il pareggio per merito di Aloia, che lasciato colpevolmente libero nel cuore dell’area colpisce di testa e batte imparabilmente Fantoni. Gli ospiti non si scompongono e al 12’ si riportano in vantaggio, al termine di un’ottima azione corale rifinita da Uliano e conclusa da El Bahktaoui, che supera Tommasini inutilmente proteso in uscita bassa. Al 20’ locali di nuovo pericolosi con Nurchi che grazia Fantoni colpendo a salve da poco più di cinque metri. Al 24’ tocca a Basanisi andare ad un passo dalla terza rete: il centrocampista rossonero si inserisce coi tempi giusti, elude anche l’intervento del portiere ma viene fermato sul più bello da Bonu. Al 30’ sardi ancora pericolosi con Nurchi che calcia a botta sicura più o meno dall’altezza del dischetto. Decisivo l’intervento di Mazzei, che si sostituisce a Fantoni e salva praticamente sulla linea.

Al 35’ il Cos riacciuffa nuovamente il pareggio con un calcio di rigore conquistato da Cogotti per fallo di Rossi e trasformato con freddezza da Ladu. Gli ultimi minuti sono ricchi di capovolgimenti di fronte, con entrambe le compagini a caccia della vittoria. Al 46’, nel primo dei cinque minuti di recupero, Caccavallo si accentra dalla destra e calcia in porta. Tommasino fa buona guardia. Due minuti dopo Scarafoni ci prova di testa, ma spedisce alto. Al 50’ tocca ad Aloia scaldare i guantoni di Fantoni, che respinge il tentativo di Aloia. Sul susseguente fallo laterale arriva la beffa per la Nocerina, con Nurchi che sbuca in mezzo ad una mucchio di uomini e fa esplodere la gioia dell’Is Arranas e condanna i molossi alla prima sconfitta stagionale. Nel concitato finale espulso capitan Garofalo, protagonista di un diverbio con alcuni componenti della panchina sarda.

Valerio D’Amico

Immagini collegate:

Back to top button