Ultime news

San Marzano-Nocerina 1-1: euro goal di Di Gennaro, Parravicini salva i molossi

SAN MARZANO 1
NOCERINA 1
SAN MARZANO (3-4-1-2): Cevers; Musso, Altobello, Chiariello; Cusati, Cuomo (21’ st Favo), Di Gennaro (38° st Emmanuil), Mancini; Melillo (16’ st Marotta); Camara (32’ st Allegretti), Ferrari. In panchina: Pareiko, Bruno, Pisciotta, Montoro, Balzano. Allenatore: Zironelli
NOCERINA (4-3-3): Venturini; Crasta, Fontana, Petti, Esposito; Basanisi (43′ st Vecchione), Uliano, Rossi (17’ st Gadaleta); Liurni (27’ st Guida), Piccioni (27’ st Parravicini), El Bakhtaoui (17’ st Tuninetti). In panchina: Fantoni, Magliocca, Poziello, El Hannaoui. Allenatore: Nappi

ARBITRO: Valiati di Crema (Pancani-Nappi)
RETI: 31° st Di Gennaro (S), 35° st Parravicini (N)
NOTE: Giornata piovosa. Spettatori circa 800, circa 300 provenienti da Nocera. Ammoniti: Petti (N), Liurni (N), Tuninetti (N), Cusati (S), Ferrari (S). Angoli: 8-5. Recupero: 1’pt; 6’ st.

Finisce uno a uno il derby dell’Agro tra San Marzano e Nocerina. Sul neutro e sotto la pioggia di Palma Campania, i padroni di casa passano con Di Gennaro a un quarto d’ora dal termine, ma vengono subito ripresi dalla squadra di mister Nappi grazie a un’inzuccata del solito Nicolas Parravicini, che manda le due squadre negli spogliatoi con un punto a testa.

Rinfrancata e finalmente rilanciata dal quattro due sull’Anzio, la Nocerina si presenta al cospetto di San Marzano con tutte le carte in regola per trovare la continuità e per lanciare un altro messaggio forte e chiaro alle dirette concorrenti. Per i molossi, mister Nappi se la gioca con un offensivo 4-3-3, con i tridente d’attacco composto da Piccioni, Liurni e da El Bakhtaoui. Il San Marzano del nuovo tecnico Mauro Zironelli, invece, scende in campo con il 3-4-1-2.
Pronti via e la Nocerina si rende subito pericolosa con Rossi, che va bene via sulla destra servito da Liurni, mette un cross al centro per El Bakhtaoui, il cui tiro però termina alto.
Al 21’ arriva il primo squillo del San Marzano con un tiro di Cuomo, che impegna in due tempi il portiere Venturini, bravo a distendersi e a neutralizzare la conclusione dell’ex centrocampista rossonero.
Dieci minuti dopo è ancora la squadra di casa a mettere i brividi. Dai 20 metri Di Gennaro calcia una punizione magistrale e colpisce il palo, con Venturini immobile e battuto.
Un minuto più tardi rispondea Nocerina con un cross dalla sinistra di El Bakhtaoui per la testa di Liurni, che per poco con coglie il bersaglio grosso.
Al 37’, il solito Di Gennaro mette in mostra le sue doti balistiche su calcio piazzato, ma stavolta Venturini vola a deviare in angolo; tuttavia, l’arbitro ferma tutto per fuorigioco.
Eccezion fatta per un batti e ribatti su una conclusione di Liurni, il primo tempo finisce senza altri sussulti e sullo zero a zero.
All’inizio di una ripresa molto più combattuta ci prova il numero nove del San Marzano dalla distanza, ma la sua conclusione finisce abbondantemente fuori.
Dopo una fase di stallo e di ritmi più lenti, al 31’ il San Marzano passa in vantaggio. Direttamente da calcio d’angolo, Di Gennaro non trova deviazione e sigla un gol bello e fortunoso, che basta e come per portare i blaugrana avanti a un quarto d’ora dalla fine.
La Nocerina per tanti versi non merita di stare sotto, reagisce con tutta la grinta e il sudore in corpo e al 35’ trova il meritato pareggio. Su un altro corner dalla destra, Parravicini si avventa su un cross in mezzo e di testa mette in porta il pallone che vale l’uno a uno.
Galvanizzati dal pari, i molossi si riaffacciano pericolosamente in area con Gadaleta, ma il suo tiro finisce sopra la traversa.
Al 44’ è Parravicini ad andare vicino al colpaccio. Il puntero rossonero si inserisce in area, riceve un assist da Gadaleta e calcia a botta sicura; palla ancora una volta una spanna alta.
Nei sei minuti di recupero assegnati dal direttore di gara, la Nocerina prova a imbastire un’ultima azione, ma il San Marzano si chiude a riccio, risponde come può e tiene botta fino al triplice fischio, che sancisce un pari sostanzialmente poco utile alla classifica di entrambe le squadre.

Francesco Ponticelli

Immagini collegate:

Back to top button