Ultime news

NOCERINA – TRASTEVERE 0-3: rossoneri umiliati dal Trastevere

Ennesima sconfitta, adesso si rischia la retrocessione

NOCERINA 0

TRASTEVERE 3


NOCERINA
(4-3-3): Venturini; Crasta (26’ st Mariano), Petti, Mazzei, Pinna; Maimone (13’ st Basanisi), Vecchione, Citarella (26’ st Magliocca); Rossi, Parravicini, Guida. In panchina: Fantoni, Tuninetti, Dorato, Esposito, Izzo, Prezioso. Allenatore: Nappi

TRASTEVERE (4-5-1): Lazzarini; Ferramisco, Giordani, Santovito, Fragnelli; Ricci (45’ st Baldari), Crescenzo, Matropietro, Gallofaro (46’ st Tolomeo) , Tortolano; Alonsi (41’ st Calderoni). In panchina: Bacchi, Santovito, Traditi, Berardi, Cesari, Pietrangeli. Allenatore: Venturi

RETI: 20’pt, 43’ st Mastropietro (T), 36’ Crescenzo (T),

ARBITRO: Marco Menozzi di Treviso (Barbanera-Damiano)
NOTE:  Giornata soleggiata. Campo di gioco in buone condizioni. Spettatori 1300 circa. Ammoniti: Pinna (N), Vecchione (N), Santovito (T), Rossi (N). Espulso Vecchione al 16’ st per doppia ammonizione. Angoli: 3-5. Recupero: 1’pt; 4’st

 

Brutta battuta d’arresto per gli uomini allenati da Nappi, che vengono annichiliti ed umiliati dalla compagine romana del Trastevere. Nessuna reazione dopo il primo gol, nessuna grinta mostrata dagli uomini in campo. Una sola la parola gridata a gran voce dai tifosi rossoneri a fine partita: “Vergognatevi!”, ed è il pensiero dell’intero pubblico presente al San Francesco, e di chi ha a cuore il bicolore. Una Nocerina cosi brutta non si vedeva da anni, adesso tocca alla società intervenire fortemente e porre rimedio, con questi risultati si rischia di non conservare nemmeno la categoria.

Mister Nappi orfano di Liurni squalificato nella gara contro il Latte Dolce, fedele al proprio modulo, cambia un solo uomo rispetto alla gara disputata in Sardegna la scorsa domenica. Fuori Basanisi, al suo posto dentro il neo acquisto Maimone. Cardella capocannoniere del girone G, fresco di maglia rossonera, non risulta impiegabile per motivi legati alla ricezione del transfert da parte della Nocerina che ha ricevuto il prezioso documento con meno di ventiquattrore dall’inizio del match.

L’allenatore dei romani, Mauro Venturi, reduce della sconfitta patita sul campo dell’Ischia, rivoluzione l’undici titolare cambiando ben cinque uomini nello scacchiere iniziale. Schema di gioco accorto, con quattro difensori, ben cinque i centrocampisti, a supporto dell’unica punta Alonsi.

Il Trastevere sembra essere subito in palla, ed al 7’ approfitta di un errato disimpegno dei rossoneri per ripartire in velocità con Tortolano che si invola lungo l’out sinistra e prova a sorprendere Venturini con un pallonetto, che finisce sul fondo. Timida reazione dei molossi dieci minuti dopo con Vecchione, che ben servito da Parravicini, tenta il tiro a giro ma la mira non è delle migliori. Al 20’ arriva il gol del Trastevere, la Nocerina, sbilanciata in avanti, si fa sorprendere da un tiro dalla distanza di Mastropietro, su cui nulla può Venturini, il portiere dei padroni di casa si tuffa ma riesce solo a sfiorare la palla prima che la stessa si insacca alle sue spalle. La Nocerina ha la palla del pari al 27’, su tiro di Maimone, si avventa Parravicini in scivolata, ma il pallone gli rimane incollato dietro la schiena e finisce clamorosamente sul palo, prima che un difensore ospite sventi la minaccia. I locali rischino ancora grosso al 35’, Ferramisco va via sulla fascia di competenza, serve in maniera fortunosa Gallofaro che al momento del tiro non ha la freddezza giusta per piazzarla lì dove Venturini non potrebbe arrivare, e calcia debolmente, favorendo l’intervento dell’estremo difensore. Ennesimo errore in fase di disimpegno al 40’ da parte degli uomini di Nappi, Gallofaro recupera palla a centrocampo, senza disturbo si porta al limite dell’area ospite e per poco non impallina nuovamente Venturini. E’ l’ultima azione della prima frazione prima del duplice fischio del signor Menozzi.

Ripresa che si apre subito con una parata di Venturini al 2’ su calcio di punizione di Santovito, è bravo il portiere rossonero a chiudere sul primo palo la conclusione del difensore romano. Piove sul bagnato in casa dei molossi ed al 16’ la Nocerina perde Vecchione per doppia ammonizione, il centrocampista nocerino, dopo l’ammonizione patita nei primi secondi della gara, rimedia il secondo giallo per un fallo evitabile a centrocampo. Al 32’ Guida potrebbe riequilibrare il match, l’attaccante rossonero approfitta di un errore della difesa ospite e a tu per tu con Lazzarini si fa deviare la conclusione in angolo. Gol fallito, gol subito e la Nocerina mantiene fede al motto, concedendo il raddoppio agli avversari al 36’ ad opera di Giordani, che dalla distanza chiude il match con un gran tiro. L’umiliazione finale arriva 43’ con il terzo gol del Trastevere, con un tiro dai venti metri di Crescenzo. Alla fine della sfida continua l’inutile teatrino voluto dal tecnico dei padroni di casa che porta i calciatori sotto la curva a prendersi tutti gli insulti del caso. Intollerabile!

Fabio Vicidomini

Immagini collegate:

Back to top button