Ultime news

BUDONI-NOCERINA 0-1: la sesta dopo la siesta, Cardella stende i sardi

BUDONI 0
NOCERINA 1

BUDONI (4-4-2): Marano; Mauriello (42’st Desiato), Farris, Barboza, Casale; Idoyaga (43’st Lancioni), Basualdo (29’st Spano), Bammacaro, Colazzilli; Quintero (23’st Leveh), Imoh. In panchina: Ammirati, Costaggiu, Desirati, Zoppi, Iodice, Demoleon. Allenatore: Petrone
NOCERINA (4-3-3): Fantoni; Mariano, Mazzei, Crasta, Pinna; Carotenuto, Vecchione (31’st Tuninetti), Citarella (20’st Rossi); Liurni (40’st Gaetani), Cardella, Guida (20’st Maimone). In panchina: Pellegrino, Petti, Garofalo, Maccari, Esposito. Allenatore: Nappi
ARBITRO: Isoardi di Cuneo (Mandarino-Rizzo)
RETI: 29’pt Cardella (N)
NOTE: spettatori circa 400 con folta rappresentanza ospite. Ammoniti: Pinna (N), Basualdo (B), Cardella (N), Casale (B), Spano (B), Vecchione (N), Tuninetti (N), Imoh (B), Nappi (N) Angoli: 7-5. Recupero: 1’pt; 6’st  

Sesta vittoria consecutiva per la Nocerina, che passa anche a Budoni grazie ad una zampata del solito Cardella alla mezz’ora del primo tempo.

Il tecnico dei locali Petrone si affida al collaudato 4-4-2 con Quintero e Imoh a reggere il peso del reparto offensivo. Nel 4-3-3 varato da mister Nappi, invece, Vecchione e Guida vincono i rispettivi ballottaggi con Tuninetti e Gaetani.

Il primo squillo della gara è di marca sarda: al 4’ Imoh si presenta a tu per con Fantoni che è bravissimo a stopparlo in uscita bassa. Al 16’ Quintero è il più lesto di tutti ad avventarsi su un corner battuto da Basualdo; bravo Fantoni a respingere il suo colpo di testa. Al 18’ occasionissima per la Nocerina con Liurni, che si ritrova tutto solo al cospetto di Marano ma non riesce a trovare il momento propizio per batterlo. Al 29’ gli ospiti passano in vantaggio con Cardella, che raccoglie una corta respinta di un difensore locale e impallina Marano da posizione ravvicinata. La reazione del Budoni è affidata a un calcio di punizione di Idoyaga che si perde alto. Al 36’ Liurni entra in area e lascia partire una delle sue classiche bordate. Marano respinge sui piedi di Guida che in equilibrio precario non riesce a inquadrare lo specchio della porta. Al tramonto del primo tempo annullata una rete ai padroni di casa per evidente posizione di Imoh, che aveva depositato in rete risolvendo una mischia nell’area avversaria.

Il secondo tempo inizia senza variazione di uomini e schemi. Dopo trenta secondi Carotenuto, smarcato da un’illuminante velo di Cardella, calcia a botta sicura. Decisiva la ribattuta di Farris che evita guai peggiori al suo portiere. Al 9’ Citarella calcia di prima intenzione, ma Marano non si fa sorprendere all’altezza del primo palo. Al 13’ il Budoni ha una clamorosa occasione per raddrizzare le sorti dell’incontro con un calcio di rigore conquistato da Quintero per fallo di Pinna ma fallito da Basualdo, tiratore designato al termine di un curioso siparietto con Imoh e lo stesso Quintero. Al 34’ sardi ancora pericolosi con un colpo di testa di Idoyaga che si perde di poco a lato. La Nocerina riesce a difendere il vantaggio nonostante il forcing finale del Budoni nel lungo finale di gara. Al triplice fischio dell’arbitro esplode la gioia degli oltre duecento sostenitori giunti dalle due Nocera per un successo pesante e fondamentale per il prosieguo della stagione.

Valerio D’Amico

Immagini collegate:

Back to top button