Ultime news

Costanini: «Arbitraggio favorevole ai rossoneri»

È il tecnico della Colligiana, Costantini, a presentarsi per primo davanti ai microfoni ed ai taccuini nella sfida tra la Nocerina ed i toscani; l’allenatore biancorosso punta l’indice sulla direzione arbitrale di Cisaria: “è stata una bella partita rovinata, però, dalle decisioni di chi non avrebbe dovuto influire sull’andamento del match; siamo stati criticati in passato per presunti legami con i designatori arbitrali di Lega Pro ma nelle ultime otto gare abbiamo subito ben sei rigori contro: oggettivamente mi sembra troppo.” Sull’andamento del match il tecnico prosegue: “per un’ora la mia squadra è stata bene in campo e non ha sofferto troppo le iniziative della Nocerina; era normale che loro producessero di più, giocando in casa, ma non ho nulla da rimproverare ai miei ragazzi: purtroppo gli episodi ci sono stati sfavorevoli.”
Umore completamente diverso in casa Nocerina; il tecnico Padalino elogia i suoi: “devo ringraziare i ragazzi che sono stati bravi ad interpretare la gara nel giusto modo ed a mettersi a disposizione dei nuovi arrivati per integrarli al meglio in squadra; quando si vince è più facile guardare gli aspetti positivi ma anche oggi, come era capitato nelle ultime gare, abbiamo prodotto tante palle gol senza sfruttarle.” Sul capitolo mercato il tecnico rossonero prosegue: “la società ha fatto uno sforzo notevole, mettendomi a disposizione calciatori importanti; ora però non bisogna volare troppo in alto: la situazione non era disastrosa prima di questo match e non è rosea adesso; bisognerà lavorare molto per guadagnare la salvezza.” Sul modulo utilizzato Padalino conclude: “il 3-4-3 è un modulo con cui abbiamo fatto bene oggi ma non è detto che sarà scelto anche in futuro; la società mi ha messo a disposizione una rosa con tante alternative e di volta in volta valuteremo che schieramento adottare.”
Successo griffato da Roberto Palumbo, autore di due gol dal dischetto: “andare sul dischetto è un peso che un attaccante sopporta volentieri: d’altronde nel nostro ruolo la freddezza è fondamentale; oggi non bisogna però soffermarsi sulle prestazioni dei singoli ma lodare tutto il gruppo che si è espresso bene, meritando il successo. “Gli fa eco Carmine Gaeta, uno dei migliori tra i molossi: “c’è stata un po’ di sofferenza nel finale perché non avevamo chiuso la gara ma il successo è meritato; personalmente penso di aver disputato una buona gara anche perché in una posizione più avanzata posso sfruttare meglio le mie doti di corsa e forza.”


Filippo Attianese, ForzaNocerina.it (foto: Ciro Pisani)

 

Back to top button