Ultime news

”Il Ballo dei debuttanti”: Benito Carbone

Tocca al quasi esordiente in assoluto Benito Carbone la difficile eredità di Sannino al Varese. Il tecnico calabrese, reduce dalla breve ma intensa esperienza al Pavia, è tra i tecnici più giovani della cadetteria.

Benito Carbone, detto Benny, debutta quest’anno in serie B alla guida del Varese. Ci sarà da confrontarsi con la pesante eredità di Sannino, tecnico che ha lasciato un grandissimo ricordo in Brianza, e con un gruppo rinnovato rispetto a quello che in due ha conquistato la cadetteria ed i play-off per la promozione in massima serie. Quaranta anni compiuti proprio in questi giorni, Carbone ha alle spalle da tecnico solo l’esperienza al Pavia degli ultimi due mesi dell’anno scorso, conclusa con una brillante salvezza. Con i pavesi Carbone aveva concluso un anno fa una carriera da calciatore che gli ha riservato buone soddisfazioni, anche se meno di quanto gli avrebbero potuto permettere le sue qualità, e che l’ha visto maturare anche esperienze in Inghilterra con le maglie di Sheffield Wednesday, Aston Villa, Bradford, Derby County e Middlesbrough. Appese quindi le scarpe al chiodo, dopo un triennio da capitano del Pavia, la società lombarda gli consente subito di intraprendere la carriera di allenatore, affidandogli la formazione Berretti per la stagione 2010/11, riconoscendo a Carbone un premio per il ruolo carismatico dimostrato nei tre anni sulle sponde del Ticino. Tale fiducia viene rinnovata e accresciuta a marzo scorso quando la squadra lombarda si trova nei bassi fondi della classifica nel girone A di Prima Divisione. La società esonera così il tecnico Andrissi e promuove in prima squadra Carbone. Il cambio tecnico da buoni frutti, con i lombardi che migliorano in particolare il proprio rendimento casalingo inanellando, con un offensivo 4-3-3 molto simile a quello adottato da Sannino nei suoi anni a Varese, una serie di vittorie interne che, unite a qualche buon risultato in trasferta, gli consentirà di conquistare una salvezza diretta inaspettata ad un certo punto della stagione. La buona impronta, tecnica ma soprattutto motivazionale, data al Pavia nei pochi mesi in panchina ha impressionato il nuovo direttore sportivo del Varese Mauro Milanese e la società brianzola, disposta a scommettere su Carbone per un campionato che si spera possa ricalcare le orme del precedente.

 

Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it

Back to top button