Ultime news

MODENA. Scelte obbligate per Bergodi

Ma chi gioca sabato nel Modena? Basta entrare in qualsiasi bar di Modena o passare nei pressi dello stadio Braglia per sentire, ahinoi, questa frase, come fosse una litania, il problema è che tale affermazione è tutto tranne che fuori luogo. Ma partiamo da un “breve riassunto delle puntate precedenti”: in ritiro il Modena parte forte (a livello di ko) ed in una sola settimana rimangono ai box sia Stanco che Bernacci, entrambi prime punte, entrambi out per tutte le amichevoli e spazio a Greco e ad un Fabinho che avrebbe avuto bisogno come il pane di conoscere la serie B ed i movimenti della squadra. Passano pochi giorni ed a cominciare il prorpio calvario è Maurizio Ciaramitaro, giocatore reduce da una rottura ai crociati ed a significativi infortuni muscolari che ad oggi ne mettono in serio dubbio un “utilizzo” al 100% nelle prossime settimane. Oltre al palermitano l’altro infortunato cronico del Modena è Andrea Milani, per lui il convento passa infiammazione al tendine rotuleo cui è difficile porre rimedio: ci si convive e stop. Dopo i primi guai arriva la “stangata” vera e propria: out, nel giro di dieci giorni, e per tre settimane ci finiscono Davide Di Gennaro, Beppe Greco ed anche Ovidiu Petre che così rimane giocoforza l'”oggetto non identificato della squadra gialloblù”. Durante il match con il Cittadella ko ci pè finito Rullo, per 40 gg. Nel momento in cui la tempesta sembrava passata ci ha pensato il fato ed una preparazione che a questo punto qualche problema deve pure avercelo (eufemismo, ndc) a massacrare di nuovo i gialli: domenica scorsa in sol colpo finiscono ko Perna, Milani e De Vitis (che però ha recuperato), i primi due per problemi muscolari, il piacentino per un ginocchio che ha subito una torsione innaturale. E adesso? Adesso sono guai, e anche seri, perché la Nocerina non è un avversario comodo e per Bergodi non sarà sicuramente facile mettere in campo un undici all’altezza. La difesa dei gialli, con Bassoli squalificato e Ricchi desaparecidos vede disponibili solo Turati (che noi mai sposteremmo dal centro), Diagouraga, Jefferson e Carini e proprio per questo si può ipotizzare Giampà terzino sinistro, Carini al centro con Turati ed il brasiliano a destra. A centrocampo Nardini partirà titolare dal primo minuto sulla destra con Di Gennaro o Gilioli a sinistra e Dalla Bona (o Petre) e De Vitis  in mezzo, salvo recuperi da parte di qualcuno del lazzaretto. Davanti agiranno Greco e Bernacci, entrambi con la speranza che qualcuno si decida a fare un cross, magari anche due o tre.

 

Paolo Maini, L’Informazione di Modena

Back to top button