Ultime news

Il Varese cerca punti nella bolgia di Nocera

La sconfitta di sabato scorso contro il Cittadella ha guastato i piani del Varese di Maran, costetto a scendere in campo a Nocera Inferiore per recuperare il terreno perso contro i veneti. Ambiente caldo, squadra che sa giocare a calcio ma che ha raccolto meno di quanto seminato, un grande ex in panchina come Gaetano Auteri: sono molti i buoni motivi per temere i “molossi” campani, squadra tornata quest’anno in Serie B dopo una lunga assenza.

ZECCHIN RESTA A CASA – Maran si trova a fare i conti con due forfait rispetto all’undici titolare: oltre Fabrizio Grillo, la cui defezione era già praticamente certa per la distorsione alla caviglia riportata una settimana fa, dovrà rimanere fuori anche Gianpietro Zecchin (nella foto di S. Raso). L’ala di origine padovana ha accusato un guaio muscolare alla gamba destra al termine dell’allenamento di giovedì, dolore confermato al momento della rifinitura svoltasi venerdì mattina a Masnago. Zecchin dunque non è neppure tra i convocati: «E al suo posto ci sarà Nadarevic (foto in basso)» conferma il tecnico biancorosso che piazzerà anche Pucino e Cacciatore nelle due posizioni di terzino. Il resto della formazione dovrebbe quindi ricalcare l’undici classico con Terlizzi e Troest in difesa, Corti e Kurtic in mediana con Carrozza sull’ala; resta il ventaglio di opzioni per l’attacco dove Cellini e Martinetti paiono in vantaggio su De Luca e Neto Pereira. «Quest’ultimo però si è allenato con continuità e sarà a disposizione per un impiego parziale: potrà sicuramente darci una mano» è il parere del tecnico trentino.

CON L’ELMETTO – Strappare punti al “San Francesco” non sarà impresa semplice ma l’allenatore del Varese chiede ai suoi di mettere in pratica quanto fatto in settimana. «A Nocera c’è grande entusiasmo come è giusto che sia per una formazione neopromossa. Loro lottano per mantenere la categoria e saranno supportati da un ambiente caldo; d’altra parte però non siamo una squadra di primo pelo e quindi dovremo metterci l’elmetto in testa e scendere in trincea. Vorrei vedere il carattere, l’umiltà e lo spirito di sacrificio che il Varese ha nelle proprie corde, mischiati a un pizzico di giusta presunzione, quella che ci permette di far bene ciò di cui siamo capaci».

Il prepartita di Nocerina-Varese è anche un momento di bilancio passato e di sguardo al futuro per mister Maran: «Al di là della sconfitta con il Cittadella abbiamo già dimostrato di saper fare cose positive; credo che la squadra abbia assorbito le richieste che ho fatto in questo periodo e in questo siamo stati agevolati da quei nove punti consecutivi al mio arrivo. Però partite come quella di sabato scorso ci ricordano che il Varese deve viaggiare al 100% in ogni occasione, altrimenti il rischio di farsi fregare è alto». Intanto si avvicina il mercato di gennaio e qualche nome (Kurtic, De Luca) è già finito sui giornali: «Fosse per me abolirei la sessione invernale – sbotta Maran – Il calciomercato fa parte del nostro mondo e i ragazzi si devono abituare a questi discorsi senza farsi troppo coinvolgere. Io non ne parlo perché mi piacerebbe che non ci fossero fonti di distrazione: mi tirerei la zappa sui piedi se alimentassi questi discorsi».

LO SPAURACCHIO – Se “Spillo” Auteri vorrà battere il Varese “in amicizia”, l’attaccante della Nocerina Luigi Castaldo ha motivi di rivalsa verso i colori biancorossi. Castaldo era in campo nelle due partite di semifinale playoff che Carrozza e compagni disputarono contro il Benevento nella primavera del 2010 (2-2 all’andata, 2-1 biancorosso al “Franco Ossola”) e che furono momenti chiave verso la promozione in Serie B. Un salto di categoria che il bomber nato a Giugliano (Napoli) nel 1982 ha centrato lo scorso anno proprio con la Nocerina a suon di reti, ben 10; una vena prolifica che non si è esaurita nella stagione in corso visto che Castaldo è già andato a segno in otto occasioni pur con 5 rigori (che peraltro devono essere convertiti in gol dal dischetto…). «La Nocerina è squadra che produce molte occasioni: sanno giocare a calcio e sono organizzati» dice Maran dei campani. E Castaldo è appunto l’uomo chiamato a concretizzare il lavoro fatto sulla linea mediana dai compagni.

 

Nocerina – Varese (probabili formazioni)

 

Nocerina (3-4-3): Russo; Alcibiade, De Franco, Di Maio; Scalise, Bruno, Sacilotto, Bolzan; Negro, Castaldo, Farias. All. Auteri.

Varese (4-4-2): Bressan; Pucino, Troest, Terlizzi, Cacciatore; Carrozza, Corti, Kurtic, Nadarevic; Cellini, Martinetti. All. Maran.

Arbitro: Irrati di Pistoia (Bernardoni e Pegorin, IV° uomo Cervellera).


Damiano Franzetti, VareseNews.it

Back to top button