Ultime news

Positivo il rientro di Bolzan, Sacilotto c’è finchè il fisico regge

RUSSO, 6: a sorpresa Auteri  lo fa esordire, la sua gara è sicuramente sufficiente, in alcuni frangenti è apparso tra i pali anche molto sicuro. Forse qualche responsabilità sul primo goal del Vicenza.

 

DI MAIO, 5: in una difesa che continua a subire reti a grappoli è tra i maggiori responsabili, anche oggi c’è il suo zampino nella rete del pareggio dei Veneti.

 

DE FRANCO, 5,5: come detto è il reparto difensivo in blocco che non va, nonostante se la cavi come può su Abbruscato, l’attaccante, tuttavia, fa valere la sua maggiore esperienza e gli sfugge nel goal del momentaneo 2-1.

 

POMANTE, 5: dovrebbe essere il più esperto del terzetto difensivo ed, invece, continuano le sue prestazioni negative, crolla nel finale quando la difesa è messa sotto pressione dal Vicenza.

 

BOLZAN, 6: rientra dopo due settimane, partita sufficiente con qualche buono spunto sulla fascia, suo il traversone che permette a Sacilotto di realizzare il 2-0.

 

SACILOTTO, 6: miglior esordio per il Brasiliano non poteva esserci, recupera diversi palloni a centrocampo ma soprattutto si fa trovare all’appuntamento con il goal con un’ottima scelta di tempo per l’illusorio 2-0.

 

DE LIGUORI, 5: sbaglia parecchio soprattutto un paio di appoggi che potrebbero costare caro. Il capitano è in difficoltà e si vede, avrebbe bisogno di tirare il fiato ma l’organico ristretto non lo consente.

 

SCALISE, 6: la sufficienza per il solito lavoro di quantità e per l’impegno, questo è quanto gli viene chiesto, non certamente la qualità.

 

FARIAS, 5: avrebbe meritato sicuramente di più per le sue giocate che sono sempre imprevedibili e per essersi procurato il decimo rigore stagionale. Ha, però, l’enorme demerito di fallire clamorosamente la rete del 2-0 a tu per tu col portiere ospite.

 

CASTALDO, 5,5: realizza alla perfezione il rigore spiazzando Frison, fa le solite sportellate con i difensori ma è spesso impreciso negli appoggi.

 

NEGRO, 5,5: l’avvio è fulminante, con le sue giocate mette in difficoltà i difensori vicentini, spreca da pochi passi, all’inizio, un goal facile, cala vistosamente nel finale, tanto che Auteri lo sostituisce.

 

PLASMATI, s.v.: troppi pochi minuti per farsi notare, oltretutto l’ex Catanese è già lontano da Nocera.

 

MARSILI, s.v.: bocciato da Auteri che gli preferisce Sacilotto, entra e a sorpesa va a posizionarsi in avanti, un ruolo non suo e, quindi, impalpabile il suo apporto.

 

CATANIA, s.v.: sostituisce Negro ma ormai la frittata è fatta, gioca pochissimi palloni.

 

AUTERI, 5: è vero che non è colpa sua se la squadra continua a falire goal facili e a commettere ingenuità difensive, ci sembra però fuori luogo appellarsi ad un ipotetico fuori gioco ma soprattutto non hanno convinto le sostituzioni.


Roberto Errante, ForzaNocerina.it

Back to top button