Ultime news

TOP 11: Melara salva il Benevento, Vitiello un muro invalicabile

- Pubblicità -

Una tripletta di Miccoli regala al Lecce di Lerda i tre punti e alimenta la rincorsa salentina alla promozione diretta, con il Frosinone ancora distante sei lunghezze. Il Perugia si salva grazie a Stillo che ipnotizza Pià dal dischetto. Il Catanzaro consolida la sua quarta posizione ed incorona Vitiello leader difensivo. Mannini trascina il Pisa, l’Ascoli ringrazia Tripoli, mentre il Benevento deve a Melara il punto portato a casa da Pisa allo scadere. Di seguito la Top 11 di ForzaNocerina.it del girone B di Prima Divisione ventottesima giornata:

MODULO SCELTO: 3-4-3

PORTIERE

STILLO (Perugia): Il portiere di origine canadese in prestito dal Parma entra a gara in corso a causa dell’espulsione di Koprivec a metà ripresa. Chiamato in causa in una delle situazioni più difficili per un portiere, ne esce da gladiatore parando il penalty a Pià e mantenendo inviolata la sua porta fino alla fine.

DIFENSORI

PEDRELLI (L’Aquila): In una gara di puro sacrificio contro un Perugia a caccia di punti per il primato non va in affanno e spinge costantemente sulla sua fascia di competenza.

BIASI (Frosinone): Il centrale difensivo ciociaro schierato al fianco di Russo non commette sbavature contro il duo Pisanu – Corvesi tant’è che i due vengono sostituiti all’undicesimo della ripresa. Sigla la sua prima rete stagionale, dopo tre anni di assenza dai tabellini. Nella ripresa si fa espellere per una doppia ingenuità.

- Pubblicità -

VITIELLO (Catanzaro): Una sicurezza per la retroguardia calabrese. Non ne sbaglia una tenendo a bada Ferretti e Giovio, un vero muro per il Catanzaro che in lui ha trovato un leader.

CENTROCAMPISTI

CARPANI (Ascoli): Il classe 93’ proveniente dalla Sambenedettese, gettato nella mischia dal neo tecnico Giampaolo sigla la sua terza rete stagionale, bravo e fortunato ad approfittare al decimo di una dormita del quartetto difensivo del Viareggio.

MELARA (Benevento): Passato a metà mercato dal Lecce al Benevento, comincia a dare netti segni di ripresa siglando la sua seconda rete stagionale, regalando un insperato pareggio ai suoi.

MANNINI (Pisa): Il centrocampista ex Napoli e Brescia è di un’altra categoria e da quando è arrivato a Pisa per la sua seconda avventura con i toscani è stato tutto l’ambiente a beneficiarne. Una spina nel fianco per qualsiasi difesa, le sue accelerazioni mettono in difficoltà Signorini che viene sostituito a fine primo tempo.

SALVI (Lecce): Non è lui l’uomo da prima pagina di questo Lecce, ma fa di tutto per mettersi in mostra contro un ostico Pontedera. Fa da scudo davanti alla difesa tenendo a bada il centrocampo toscano, una vera diga insormontabile per gli avversari.

ATTACCANTI

MICCOLI (Lecce): Una gara perfetta la sua. Una tripletta d’altri tempi e vetta della classifica marcatori agganciata. Il capitano salentino mette in mostra tutto il suo talento ed il Lecce viaggia ora a ritmi altissimi all’inseguimento della capolista Frosinone.

TRIPOLI (Ascoli): E’ ancora lui il trascinatore ascolano. La cura Destro sembra averlo completamente rigenerato. Prima fornisce a Carpani l’assist per il vantaggio, poi sfrutta una dormita difensiva e mette il suo personale sigillo sulla gara.

CURIALE (Frosinone): Si sostituisce ancora una volta al più quotato Ciofani e segna la sua undicesima rete stagionale, la quarta nelle ultime cinque apparizioni.

PANCHINA Testa (p,L’Aquila); Rigione (d,Catanzaro), Scognamillo (d,Ascoli); Sabatino (c,Catanzaro), Cià (c, Pisa); Napoli (a,Pisa), D.Ciofani (a,Frosinone).

Angelo Guadagno, ForzaNocerina.it

- Pubblicità -
Back to top button

Disabilita il blocco

ForzaNocerina.it è un sito gratuito e si sostiene grazie alle pubblicità. Ti chiediamo di disabilitare il tuo ADS Block per poter continuare la navigazione