Ultime news

Il prossimo avversario: l’Itala San Marco

Al cospetto dei “Molossi” rossoneri si presenta un’Itala San Marco rinfrancata sotto parecchi punti di vista (la ritrovata via della vittoria, l’ingaggio di Alex Brunner e il rientro di Neto Pereira), pronta dunque a non farsi intimidire in una trasferta calda e difficile, in un impianto dedicato a San Francesco dove il tifo si fa particolarmente sentire (la media spettatori sfiora le 4mila unità) contro una squadra che sembrava attraversare un momento di forma eccezionale (roboante 5-0 sul campo dell’attuale capolista Lucchese, seguito da un altrettanto perentorio 3-0 casalingo ai danni del Bellaria) ma reduce dal poker subito a Prato.
La Nocerina schiuma rabbia: Itala San Marco agnello sacrificale? Giuliano Zoratti non contempla nemmeno l’idea.
“Sarà bellissimo giocare in uno stadio così caldo e brulicante di persone. So cosa si prova per aver già affrontato più volte i rossoneri da avversario. E proprio questo clima speciale potrebbe rappresentare la molla giusta per stimolare i miei ragazzi”.
Che domenica battendo la Colligiana hanno mandati segnali oltremodo incoraggianti. “Giocando come abbiamo fatto contro i toscani siamo in grado di fare sempre risultato. Stiamo acquisendo una precisa fisiognomia sia tattica che caratteriale. Continuo a ribadire e a credere che quiesto gruppo, una volta al completo, possa togliersi molte soddisfazioni. La prestazione con la Colligiana mi ha decisamente confortato. Ora ci attende un altro duro banco di prova che cercheremo di superare proponendoci comunque a viso aperto. Loro vorranno metterci subito pressione, quindi occhio alle folate iniziali. Serviranno immediatamente saldezza di nervi e notevole concentrazione. A Nocera più che mai il siungolo episodio può essere decisivo”.
Dopo due giornate di squalifica torna finalmente Neto Pereira che farà coppia davanti con Zubin (gli farà spazio Peron tra l’altro è andato ad allungare la lista degli indisponibili: Carli, Politti, Petris, Colavetta). Gli altri dieci saranno gli stessi vittoriosi nel turno precedente con tanto di due ex, Buonocunto e Lestani, in campo. E vigendo nel calcio la regola non scritta del gol dell’ex averne, di certo, non guasta…
Probabile formazione (4-3-1-2): Tusini; Conchione, Aliberti, Visintin, Lestani; Drascek, Piovesan, Moras; Buonocunto; Neto Pereira, Zubin.

LA ROSA


PORTIERI :   Brunner (1973), Tusini (1988)

DIFENSORI :  Adani (75), Colavetta (89), Conchione (90), Lestani (86), Piscopo (88), Politti (87), Visintin (82), Aliberti (89)
 
CENTROCAMPISTI :  Buonocunto (86), Benvenuto (82), Moras (80), Paolucci (86), Petris (86), Piovesan (75), Roveretto (87), Drascek (81) 

ATTACCANTI :  Neto Pereira (79), Peron (86), Vriz (89), Zubin (76)

ALLENATORE:   Giuliano Zoratti


OBIETTIVI


Il cambio di girone è stato fin qui digerito a fatica complici parecchi infortunii. L’arrivo di Drascek ha sistemato la mediana. L’Itala San Marco punta alla colonna sinistra della classifica, il più lontano possibile dai playout.


fonte www.italasanmarco.com

 

Back to top button

Disabilita il blocco

ForzaNocerina.it è un sito gratuito e si sostiene grazie alle pubblicità. Ti chiediamo di disabilitare il tuo ADS Block per poter continuare la navigazione