Ultime news

Dalle Marche alla Sicilia: l’incognita girone per la Nocerina

Per la settima volta consecutiva dal 2016, la Nocerina e i suoi tifosi stanno vivendo i primi giorni di agosto con pochi, ma grandi punti interrogativi. Tralasciando le previsioni e i giudizi sull’organico che la proprietà a stelle e strisce sta mettendo su, tutti si stanno chiedendo quale girone toccherà alla squadra rossonera.

Per una semplice questione di alternanza, la Serie D 2022/23 non dovrebbe quasi sicuramente vedere la Nocerina nel girone H, raggruppamento che quest’anno vanterà la novità Barletta, compagine neopromossa che ha l’obiettivo di tornare tra i professionisti già dal prossimo anno. A meno di sviluppi inaspettati, il girone pugliese toccherà alla Cavese, che la scorsa stagione ha militato nel gruppo I. Considerando anche le poche probabilità di disputare il derby con la squadra blufoncè, la logica vorrebbe la Nocerina nel girone I, quello che quest’anno sarà il raggruppamento di fuoco. Nel girone calabro-siciliano, infatti, spicca su tutti il nome del Catania, squadra che tenterà la risalita immediata in Serie C. Certo, allo stato attuale la squadra etnea è un cantiere ancora aperto, ma non facciamo fatica a immaginare la costruzione di una rosa competitiva e in grado di lottare per la vittoria del campionato. Tra le altre squadre sulla carta favorite per la vittoria finale, vanno citate l’Acireale e il Lamezia Terme, due compagini che l’anno scorso hanno viaggiato a lungo nelle zone alte della classifica. Da non sottovalutare squadre rognose come il Sant’Agata e i cilentani del Santa Maria, e la voglia di rilancio del Trapani, l’altro grande nome del girone I. Dando uno sguardo a tutte le rose partecipanti, comunque, è chiaro che la Nocerina dovrà sperare fino all’ultimo minuto di non venire sorteggiata in questo gruppo, dove le trasferte sui campi della Calabria e della Sicilia potrebbero mettere davvero a dura prova la giovanissima squadra molossa.

Le altre possibilità che la Nocerina ha il dovere di considerare sono l’inserimento nel girone G e, quasi a sorpresa, anche nel girone F. Secondo i rumors delle ultime ore, il gruppo laziale vedrà protagonista la Paganese che, all’indomani della bruciante retrocessione e del mancato ripescaggio in C, sta già allestendo una squadra da vertice. La Paganese nel girone G, per ragioni di ordine pubblico contemplate dalla Lega Nazionale Dilettanti, potrebbe dirottare la Nocerina nel girone F, raggruppamento che comprende compagini marchigiane, abruzzesi e molisane. Il motivo per cui potremmo credere a questo clamoroso risvolto è la presenza nel gruppo F delle squadre campane Matese e Alto Casertano nella scorsa annata. Per quanto riguarda la qualità e le difficoltà del girone marchigiano-abruzzese, possiamo dire che la Nocerina troverebbe davanti a sé squadre molto giovani e dal buon tasso tecnico. Inoltre, un fattore da non trascurare è quello ambientale; i campi del centro Italia, infatti, risulterebbero meno caldi e ostici per i rossoneri, che potrebbero dire la loro in maniera migliore. Senza dubbio, la favorita numero uno per la vittoria finale del girone F è la Sambenedettese, seguita da squadre di sicuro valore come Vastese, Tolentino e Trastevere, reduci dai play-off conquistati nell’ultima stagione.

 

Domenico Pessolano

 

 

 

Back to top button

Disabilita il blocco

ForzaNocerina.it è un sito gratuito e si sostiene grazie alle pubblicità. Ti chiediamo di disabilitare il tuo ADS Block per poter continuare la navigazione