NOCERINA-ROTONDA 1-0: Simonetti di rigore, rossoneri in estasi sotto il diluvio

NOCERINA-ROTONDA 1-0: Simonetti di rigore, rossoneri in estasi sotto il diluvio

NOCERINA 1

ROTONDA 0

NOCERINA (3-5-2): Feola; Iodice, Di Fraia, Salto; Festa, Cardone (61’ Vatiero), De Feo, Ruggiero (69’ Orlando), Odierna; Capaccio (79’ Califano), Simonetti. A disp.: Ruocco, Branchi, Cioffi, Di Perna, Petillo, Riccio. All. Gerardo Viscido.

ROTONDA (4-4-2): Oliva; Nicolao, Barbosa, Silletti, Marigliano (86’ Taccogna); Santamaria, Valori (74’ Trombino), Ostuni (69’ Capristo), Gallardo (69’ Gentile); Flores, Manset. A disp.: Barilaro, Cavalieri, Demoleon, Cossu, Cochis. All. Carmine Pugliese.

MARCATORI: 67’ rig. Simonetti.

ARBITRO: sig. Carlo Rinaldi di Bassano del Grappa. Assistenti: Cordani di Piacenza e Panzardi di Bologna.

NOTE: pomeriggio temporalesco. Campo in cattive condizioni. Ammoniti: Cardone (N), Ruggiero (N), Valori (R), Marigliano (R), Vatiero (N), Flores (R). Calci d’angolo: 9-1. Recupero: 5’ st. Spettatori: cinquecento circa.

Tre punti di platino per la Nocerina che, sotto il diluvio e su un terreno quasi impraticabile, batte uno a zero il Rotonda. I rossoneri, autori di una prestazione gagliarda e di grande temperamento, portano a casa l’intera posta in palio grazie a un rigore realizzato da Felice Simonetti a metà seconda frazione.

PRIMO TEMPO SCIALBO E PRIVO DI EMOZIONI, LA PIOGGIA LA FA DA PADRONA. Reduce dal cocente k.o. subito in casa della Sancataldese, la Nocerina cerca il riscatto contro i lucani, fanalino di coda del campionato. L’allenatore dei molossi Gerardo Viscido deve fare i conti con le assenze degli squalificati Caso e Vuolo, e degli infortunati Pecora e Giorgio. Al loro posto, nel 3-5-2 rossonero trovano spazio rispettivamente Di Fraia, Iodice, De Feo e Capaccio. Per il Rotonda, invece, il tecnico Carmine Pugliese schiera il solito 4-4-2, confermando la coppia d’attacco composta da Flores e Manset. Pronti via ed è subito la Nocerina a cercare la via del gol con Ruggiero, il cui tiro dalla distanza viene deviato goffamente dal portiere avversario. Al 12’, i lucani rispondono con un’insidiosa punizione a giro di Nicolao, che viene respinta prontamente da Feola. Dopo una fase del match in cui le due squadre si danno battaglia soprattutto a centrocampo, al 25’ Simonetti prova a impegnare Oliva con un destro a incrociare sul primo palo. Il tiro del numero nove molosso, però, è debole e termina fra le braccia del portiere ospite. Dieci minuti più tardi, i rossoneri cercano di creare pericoli nuovamente con un tiro dalla distanza. Questa volta, a eseguirlo è Giuseppe Ruggiero, ma Oliva si oppone deviando la sfera in calcio d’angolo. Gli ultimi dieci minuti del primo tempo sono poveri di emozioni e, soprattutto, dominati da un diluvio che peggiora sensibilmente le condizioni del manto erboso del “San Francesco”.

IL GOL DI SIMONETTI COME UNA LIBERAZIONE, LA NOCERINA VINCE SOTTO IL DILUVIO. Nonostante il terreno ormai quasi del tutto impraticabile, l’arbitro decide di dare il via al secondo tempo, che vede il Rotonda in costante proiezione offensiva. Al 49’, sugli sviluppi di un’azione piuttosto confusa, Manset libera il destro dal limite, neutralizzato con sicurezza da Feola. La Nocerina replica tre minuti dopo con un tiro da fermo da distanza siderale di Ruggiero, che viene respinto con i pugni da Oliva. In un momento del match in cui nessuna delle due compagini sembra in grado di creare pericoli, la Nocerina trova inaspettatamente il vantaggio. Al 66’ Simonetti triangola con Festa e va via a Barbosa, che lo stende in area di rigore. Il direttore di gara, vicinissimo all’azione, assegna il penalty senza pensarci su due volte. Dagli undici metri si presenta Simonetti che incrocia il destro e porta in vantaggio i molossi. L’uno a zero galvanizza gli uomini di Viscido, ad un passo dal raddoppio poco dopo con un calcio di punizione di Odierna che, complice una deviazione della barriera, sorvola di un soffio la traversa. Il Rotonda accusa il colpo ma non si disunisce, preparandosi così al forcing finale. All’86’, i lucani sfiorano il pareggio con il neo entrato Trombino che, imbeccato perfettamente da Silletti, colpisce male il pallone di testa da ottima posizione. E’ questa l’ultima azione di una partita combattuta dal primo all’ultimo minuto, che porta alla Nocerina altri tre punti importantissimi in chiave salvezza e anche tanta carica emotiva in vista della trasferta di Bari di domenica prossima.

Domenico Pessolano, ForzaNocerina.it