Ultime news

Nocerina: la speranza ripescaggio resta accesa

NOCERA INFERIORE. In nove per otto posti; una è di troppo e probabilmente dovrà dire addio al sogno del ripescaggio in Prima Divisione. Domanda d’ammissione presentata, oltre che dai molossi, anche da Barletta, Bassano, Gela, Giulianova, Paganese, Pavia, Pisa, Siracusa, in rigoroso ordine alfabetico; punto interrogativo, però, per Giulianova e Gela che ancora devono presentare la documentazione ed avranno tempo fino alla mezzanotte per farlo.

A stabilire la graduatoria per il ripescaggio, invece, sarà il Consiglio Federale del 6 Agosto, dopo il primo esame della Covisoc che sarà effettuato già a partire da lunedì. Molte le voci su domande incomplete, prive soprattutto delle garanzie finanziarie necessarie e previste dal regolamento: una situazione ingarbugliata, difficile da derimere fino a quando non si saranno pronunciati gli organi preposti; la tifoseria rossonera può ancora crederci ma l’entusiasmo di inizio giornata si scontra ora con la realtà: nel caso tutte le domande fossero ritenute valide, infatti, a dover dire addio al sogno sarebbe una fra Nocerina e Pisa.

Intanto nel tranquillo ritiro di Carpegna la truppa rossonera ha disputato la prima amichevole stagionale, affrontando l’Isola Liri, formazione di Seconda Divisione. La gara si è conclusa col risultato di 1-1: a segno nella prima frazione il laziale Gussi; pareggio al quinto del secondo tempo firmato da Iannini.

Questa la prima Nocerina schierata dal tecnico siciliano: tra i pali Terracciano; difesa a tre formata da Maraucci, De Franco e Sannibale. A centrocampo Nigro e Scalise sulle corsie laterali, Iannini e Sardo al centro. In attacco Galizia nel ruolo di  punta centrale, Cavallaro e Gaeta come esterni. Nella seconda frazione spazio anche all’estremo difensore Amabile, al difensore Apicella, ai centrocampisti Polichetti, Mendy e Lettieri  ed all’attaccante Catania.


Valerio D’Amico, ForzaNocerina.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Back to top button