Ultime news

Auteri: «Il campionato è chiuso»

NOCERA INFERIORE – Una lunga seduta di allenamento divisa tra il San Francesco e il sintetico di Pucciani con la squadra a correre e a sudare, nonostante la pioggia, finché c’era fiato,  è iniziata così la settimana di lavoro per la Nocerina. Da segnalare il completo recupero Castaldo, ripresosi dall’infortunio che lo ha costretto a saltare Taranto e di Liberato Filosa, anch’egli ormai recuperato ed arruolabile. Normale amministrazione a sentire Auteri a fine allenamento, nessuna conseguenza della sconfitta subita allo Iacovone di Taranto che va in archivio solo però dopo qualche doverosa precisazione da parte del tecnico di Floridia: “Per alcuni, ciò che ha valore è soltanto il risultato finale. Dionigi, ad esempio, domenica non si è soffermato affatto sulla prestazione delle due squadre, evitando di riconoscere che i suoi sono stati bravi e fortunati a capitalizzare le occasioni avute, noi spreconi e anche un po’ superficiali  in alcune circostanze, ma nel complesso abbiamo giocato secondo me un’ottima partita. Probabilmente qualcuno si aspettava una Nocerina rilassata, ma lo abbiamo smentito. Dalla panchina tarantina arrivavano chiare esortazioni a lasciarli passare, perchè tanto noi abbiamo già vinto il campionato. Questa è la dimostrazione che la mia squadra non regala niente a nessuno perché siamo fatti così e giocheremo contro tutti sempre allo stesso modo. Può capitare di perdere com’è successo domenica, ma niente allarmismi, il gruppo c’è, sta bene e anche a Taranto ne ha dato dimostrazione”.

E la crisi? Il calo della Nocerina? “Siamo seri, il campionato è chiuso, lo abbiamo già vinto, lo sanno tutti, lo sappiamo anche noi, e non siamo così stupidi da lasciarci andare. Mancano otto partite alla fine, se consideriamo anche le due della Supercoppa di Lega, e abbiamo tutta l’intenzione di onorarle”.  Intanto l’ultima sosta del campionato farà da intervallo alla doppia casalinga contro Lucchiese e Juve Stabia. I programmi della Nocerina non cambiano: “Lavoreremo sodo come abbiamo sempre fatto fino ad ora conclude Auteri. Alla ripresa abbiamo la possibilità di sfruttare questo doppio turno casalingo sostenuti dall’affetto dei nostri tifosi. Sarà importante creare una grande unità d’intenti, quella che del resto non è mai mancata nel corso di questo campionato, e remare tutti dalla stessa parte perché è arrivato il momento di raccogliere. Abbiamo messo una grande ipoteca su questo campionato perché dieci punti di vantaggio a sei partite dal termine sono tanti quindi non c’è fretta, abbiamo solo voglia di giocarci questo campionato fino alla fine così come abbiamo fatto domenica anche se qualcuno non voleva”.


VIDEO – www.nocerinachannel.it – intervista Gaetano Auteri

 

Lorenzo Orefice, ForzaNocerina.it

Back to top button