Ultime news

NOCERINA: si spera nel dietro front di Citarella

Non decolla l’iniziativa di azionariato popolare proposta dai tifosi della Nocerina: poco più di duecento le adesioni che sono arrivate finora attraverso il sito WeLoveNocerina, ideato da alcuni sostenitori rossoneri per provare a proporre l’idea. Sono pochi i tifosi convinti che questa strada possa essere realmente percorsa ed a rendere tutto più complicato sono il fattore economico e quello temporale: dal punto di vista economico sembra impossibile racimolare i circa seicentomila euro necessari di fideiussione bancaria per ottenere il via libera all’iscrizione; dal punto di vista temporale ci sarebbero ormai solo quindici giorni per creare un’associazione, decidere le cariche, elaborare uno statuto, presentarsi per l’atto di acquisto ed ottenere il benestare della Lega.
Tutto troppo complicato, quindi, per sperare in una soluzione del genere; nessun imprenditore finora si è fatto avanti e l’unica speranza resta un eventuale dietro front del presidente Citarella. Il massimo dirigente rossonero ha già ribadito in più di un’occasione di non avere intenzione di tornare sui suoi passi, forse anche per l’atteggiamento degli stessi tifosi che subito dopo le sue esternazioni si sono lasciati andare, soprattutto sui social network, a commenti di certo poco lusinghieri. Il presidente dimissionario, però, potrebbe ripensarci nel caso in cui arrivasse un sostegno economico esterno, magari dal presidente onorario Bellacosa o da altri imprenditori a lui vicini.
Si potrebbe avviare solo in questo caso un progetto a costi ribassati, con allenatore giovane, probabilmente Siviglia, cariche dirigenziali azzerate e tanti giovani in squadra, a cominciare da Giovanni Russo e Lettieri, due ragazzi di proprietà rossonera, e passando per tanti ragazzi della Berretti come Arena, Scognamiglio, Simonetti, Di Filippo, Figliolia ed Esposito. È l’ultima speranza per salvare la Nocerina a quindici giorni dal termine ultimo per presentare la domanda d’iscrizione al prossimo campionato di Prima Divisione.


Filippo Attianese, ForzaNocerina.it

Back to top button