Ultime news

Allievi Nazionali: decide Cavallo; molossi al quinto posto

CAMPIONATO NAZIONALE ALLIEVI 2010-11 girone G

 

NOCERINA-ISOLA LIRI 1-0

 

NOCERINA: Cappuccio, Zara, Terlino, Russo (25′ s.t. D’Amore), Granato, Santaniello, Barbella, Celano (18′ s.t. Di Prisco), Simonetti (15′ st. Cavallo), Scognamiglio, Sessa (13′ st. De Caro).

A disp. Ferrara. All. Greco.

 

ISOLA LIRI:  D’Ambrosio, Angeloni, La Valle, Umbro, Cea, Prezzolioni, Barboni, Sette, Petronirio, Basilico, Rosa. A disp: Paolino, Perreina, Di Mario, Bianchi, Ferrante All: Rosati

 

RETI:  20′ s.t. Cavallo

 

Tutto d’un fiato: un goal del neo entrato Cavallo al 20′ del secondo tempo consente agli Allievi Rossoneri di battere l’Isola Liri, di riscattare l’amara sconfitta di sette giorni fa contro l’ex capolista Napoli e di portarsi al quinto posto a ridosso delle grandi del raggruppamento. Nonostante le ridotte dimensioni del campo di Piedimonte, che ha ospitato la gara a causa dell’indisponibilità del “Karol Wojtyla” di Nocera Superiore, la Nocerina non si è lasciata condizionare dominando in lungo e in largo e sprecando palle goal a iosa. I ciociari hanno risposto con una buona organizzazione di gioco e sono rimasti in partita fino alla fine, senza però mai riuscire ad impensierire seriamente il numero uno di casa Giuliano Cappuccio che fin dai primi minuti della partita evidenzia un ottimo stato di forma.

La cronaca: partono bene gli ospiti con Barboni che al 5′ prova il tiro dai venti metri, il numero uno rossonero, in volo plastico, devia in angolo. Al 12′ si ripete bloccando in presa sicura un’altra conclusione dalla distanza degli ospiti. Bisogna attendere il 20′ per la prima azione degna di nota della Nocerina.  Zara taglia il campo e serve Simonetti sulla trequarti, che elude

l’intervento del terzino avversario e si  presenta solo davanti al portiere ma sciupa clamorosamente con il pallone che si perde furori di un niente. Non è giornata per il numero 9 rossonero che al 25′ ancora su cross di Zara fallisce il tap-in vincente da pochi passi e al 30′ ci prova senza successo in rovesciata su invito di Sessa. E’ anche sfortunato il buon Felice quando in pieno recupero approfitta di un’incertezza del numero uno ospite D’Ambrosio e ne elude l’intervento ma la palla danza sulla linea di porta e viene salvata in angolo da Angeloni.

Nella ripresa è un crescendo rossonero. Al 5′ D’Ambrosio tocca con le mani un retropassaggio di un compagno, l’arbitro decreta la punizione a due in area che viene calciata da Scognamiglio ma non si avvede che sul tiro c’è un tocco di mano di un difensore ciociaro.

Cinque minuti più tardi bel contropiede sull’asse Di Prisco – Simonetti, da questi per Barbella che brucia sul tempo il suo diretto marcatore e si presenta tutto solo davanti al portiere ospite; il tiro in corsa si perde sul fondo con Sessa tutto solo al centro pronto a ricevere che si dispera. Al 15′ ancora Barbella si incunea dalla destra ma trova D’Ambrosio pronto a smanacciare in angolo la sua conclusione a rete. Trascorrono cinque minuti e i molossi finalmente trovano il goal del meritato vantaggio.  Il neo entrato Cavallo si smarca sulla trequarti, riceve palla da Di Prisco punta l’avversario, lo supera e lascia partire un tifo forte a mezz’altezza che brucia l’incolpevole D’Ambrosio per l’1-0.

La Nocerina forte del vantaggio tira i remi in barca e si limita a controllare la gara che si trascina fino alla fine senza particolari affanni. L’Isola Liri non riesce a rendersi mai pericolosa fatto salvo un calcio di punizione sul finire del tempo che scheggia la parte alta della traversa.

 

 

 

Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Back to top button