Ultime news

PACECO-NOCERINA 0-1: Cavallaro firma il blitz esterno dei rossoneri

PACECO 0

NOCERINA 1

PACECO (3-5-2): Pizzolato, Lo Bue, Marino P, Cosentino, Perri (34’st Virgilio), Ferraù (42’st Blandina), Bulades, Cappilli (38’st Nocera), Bognanni (30’st Di Peri), Terranova, Giannusa (24’st Gastone). A disp. Carpinteri, Rodrigo, Marino, Di Peri, Marino M. All. Di Gaetano

NOCERINA (3-4-3): Gomis; Matino, Manzo, Mautone; Vanacore, Coppola (15’st Giacinti), Marsili, Di Minico; Alvino (48’st Tammaro), Russo (20’st Liccardi), Cavallaro (35’st Schettino). A disp. Mennella, Accardo, Ferri, Ragone, Tammaro. All. Morgia

ARBITRO: sig. Biffi di Treviglio. Assistenti: Suriani e Goretti di Perugia

MARCATORI: 19’pt (rig) Cavallaro (N),

NOTE: pomeriggio soleggiato. Campo in erba sintetica. Spettatori circa 300. Ammoniti: Manzo (N), Coppola (N), Bulades (P), Gomis (N), Di Minico (N). Espulsi: Liccardi (N), Cosentino (P) Angoli: 2-0; Recupero: 1’pt; 7’st

Torna al successo anche in trasferta la Nocerina, che supera per uno a zero il Paceco, al termine di una gara ostica e sofferta, decisa da un calcio di rigore di Cavallaro nel primo tempo. Provvidenziale per le sorti dei molossi Gomis, autore di almeno tre interventi decisivi, sempre nel corso dei primi quarantacinque minuti.

Il tecnico dei locali Di Gaetano, che deve rinunciare all’esperienza di capitan Terlizzi, si affida al collaudato 3-5-2, con Terranova e Giannussa a reggere il peso del reparto offensivo.

Morgia, orfano degli infortunati Dieme e Cecchi e degli squalificati Vitolo e Barcellona, ritrova dal primo minuto Coppola, che forma la cerniera di centrocampo con Marsili. Confermato il tridente d’attacco composto da Alvino, Russo e Cavallaro.

CAVALLARO DI RIGORE, GOMIS CHIUDE LA PORTA. La prima occasione degna di nota è di marca ospite. Al 7’ Russo appoggia di testa per Mautone, che cerca la via del gol con un tiro di interno piede che si spegne ampiamente alto. Al 19’ la Nocerina passa in vantaggio. Russo viene trattenuto in area in maniera piuttosto evidente. Il direttore indica, senza esitazioni, il dischetto. Dagli undici metri Cavallaro, con estrema freddezza, realizza la sesta rete in campionato. Il Paceco prova ad alzare il suo baricentro ma fatica tremendamente ad affacciarsi dalle parti di Gomis ed è la Nocerina a rendersi nuovamente pericolosa, Al 28’ un contropiede ben impostato da Russo viene concluso da un tiro troppo debole di Cavallaro, bloccato senza difficoltà da Pizzolato. Al 33’ i padroni di casa provano a rendersi pericolosi su palla inattiva. Bognanni mette al centro per Bulades che, dopo essersi liberato di Mautone con una spinta, colpisce di testa ma trova sulla sua strada l’ottima opposizione di Coppola. Passano due minuti ed è Perri ad avere sul piede la palla del pareggio. La sua stoccata è respinta ottimamente da Gomis. L’estremo difensore molosso si ripete al 40’ con un super intervento con la mano di richiamo su una bordata a botta sicura di Giannussa, che consente alla Nocerina di chiudere in vantaggio la prima frazione.

LA NOCERINA SI DIFENDE, IL PACECO NON PUNGE. Il secondo tempo comincia con un tiro di Russo, dopo appena una manciata di secondi, che impegna Pizzolato, bravo a non farsi sorprendere. Al 5’ è Marsili a cercare gloria dalla distanza. La conclusione del centrocampista centrale ospite termina di poco a lato. Al 13’ ci prova Terranova, che mette i brividi a Terranova con una soluzione dalla distanza che esce di un soffio alla destra di Gomis. La porzione centrale non offre particolari spunti, con il Paceco che fatica a tenere ritmi altissimi e la Nocerina che si difende con ordine e, di tanto in tanto, prova qualche sortita offensiva. Al 37’ gli ospiti si riaffacciano nella trequarti avversaria, con un tiro di Alvino respinto col piede da Pizzolato.

La gara non riserva ulteriori emozioni, oltre all’uscita per infortunio di Alvino. Il forcing finale del Paceco non ha successo e la Nocerina può festeggiare tre punti pesantissimi, soprattutto in vista della seconda trasferta consecutiva in terra siciliana, quella di domenica sul campo del Gela.

Francesco Belsito, ForzaNocerina.it 

Back to top button